• Non vi fa paura questo grafico?
    Giancarlo Marcotti 1 Commento

    E’ il grafico degli ultimi 30 anni dello S&P500, l’indice di riferimento della Borsa americana, come vedete, ho voluto utilizzare la scala “percentuale” ponendo pari a zero il valore alla chiusura del 31 marzo 2009. Ebbene da allora l’indice a stelle e strisce ha guadagnato il 190,29%, in pratica, quindi, è quasi triplicato. Non sarebbe cambiato di molto se avessi riportato il

    Continua ...
  • Wall Street continua a gonfiarsi. Il Dow Jones supera i 20.000 punti
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Nonostante i “warning” che arrivano da più parti la Borsa americana continua a salire, il problema, anzi l’aspetto angosciante della vicenda, è che, di tanta euforia, non se ne conosce il motivo. Ed allora ecco che gli analisti ricorrono alle giustificazioni più accattivanti, come “effetto Trump”, dimenticando che prima delle elezioni gli stessi analisti avevano sostenuto che

    Continua ...
  • Wall Street prima precipita, poi recupera
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Ancora una seduta molto strana a New York, gli indici a stelle e strisce, infatti, subito dopo l’inizio delle contrattazioni hanno subìto un brusco calo, il Dow Jones è arrivato a perdere oltre un punto percentuale. Ben presto, però, rimbalzavano dai minimi di giornata ed iniziavano un lento ma costante recupero che si concludeva solo al suono della campanella, anche al fixing si restava

    Continua ...
  • Incredibile! Il Dow Jones arriva a 19.999,63 punti e poi … torna indietro
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Per i graficisti una giornata memorabile, Il Dow Jones sembrava assolutamente destinato a superare per la prima volta nella storia i 20.000 punti. Dopo un primo quarto d’ora nel quale a prevalere erano state le vendite, infatti, improvvisamente i listini cambiavano rotta. “Buy”, “buy” e ancora “buy” arrivavano solo ordini di acquisto ed il Dow Jones, così come gli altri indici

    Continua ...
  • Un anno di Borsa: lo S&P500 di New York
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Analizzando l’andamento dei principali indici di Borsa mondiali nell’anno appena trascorso la prima considerazione che sorge spontanea è che la globalizzazione non è solo una parola, è un fatto. In ambito finanziario, tuttavia, ciò non significa che investendo in aree geografiche diverse ci si espone agli stessi rischi, certamente alcuni eventi influenzano i mercati globali in egual modo,

    Continua ...
  • Dow Jones: sempre più in alto
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Eh sì! Ho voluto rispolverare un vecchio slogan usato per una celebre pubblicità, un po’ datata per la verità, ma mi è venuto spontaneo assistendo alla seduta odierna a Wall Street. Siamo alla vigilia del Tanksgiving al quale, come noto, seguirà il Black Friday, e tutti si chiedono … come andrà? Non vorremmo che al momento l’euforia dei mercati fosse eccessiva. Ho salutato con

    Continua ...
  • Wall Street fantastica. Nuovi massimi storici
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Mai così in alto, ecco i nuovi record storici per i tre principali indici di Borsa americani: Dow Jones                  18.956,69 punti S&P500                       2.198,18 punti Nasdaq                        5.368,86 punti Siamo su livelli fantasmagorici, assolutamente impensabili nel momento in cui, a sorpresa,

    Continua ...
  • Wall Street: prudenza, ora più che mai
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Il Dow Jones (+0,19%) torna a crescere, ma a salire ancor di più sono lo S&P500 (+0,47%) ed il Nasdaq (+0,74%). Occorre però non farsi prendere dall’entusiasmo perché alcuni segnali sono davvero inquietanti. Il dato più allarmante è stato la mancanza assoluta di volatilità nel giorno dell’audizione alla Commissione economica congiunta del Congresso da parte della Presidentessa

    Continua ...
  • Wall Street: non si capisce cosa si debba festeggiare
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Indici di Borsa in orbita Dow Jones (+2,08%), S&P500 (+2,22%) e Nasdaq (+2,37%). Ed ora aspettiamo di conoscere l’esito del voto, la finzione della democrazia. Vinca Trump o la Clinton gli Stati Uniti si ritroveranno nella medesima situazione, chi dei due prenderà possesso della Casa Bianca erediterà da Obama una situazione disastrosa, non so se avete notato che, almeno qui da noi,

    Continua ...
  • Wall Street: ancora un calo, ma va bene così
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Fiducia e prudenza, questi gli stati d'animo sui mercati Wall Street prima sale, poi ritorna nei ranghi. Ancora un paio di giorni lavorativi e poi sarà (forse) tutto chiaro, ma l'attesa logora. Lo spauracchio Trump, la Clinton che non avrebbe più i 270 grandi elettori necessari per trasferirsi alla Casa Bianca, lo spettro attentati, insomma fanno di tutto per dipingere un futuro a tinte

    Continua ...
I più letti
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale