Wall Street quasi monotona

Giancarlo Marcotti Commenta per primo

Ancora una seduta ribassista, ancora una seduta poco mossa, l’attesa di tutti gli operatori è rivolta a quel che dirà domani, Janet Yellen. Tuttavia è difficile che possa dire qualcosa di sorprendente.

Scontato il rialzo di 25 punti base, Janet Yellen non farà altro che ribadire quanto già detto in altre occasioni, e cioè che la Banca Centrale continuerà a monitorare la crescita economica e quella dei prezzi, al fine di evitare pericolosi “surriscaldamenti”.

Non si sbilancerà sulle prossime mosse sottolineando che molto dipenderà anche da quel che accadrà al di fuori degli Stati Uniti.

Attualmente le previsioni sono per un successivo aumento ad inizio estate, ossia nella riunione del Fomc a giugno, poi altri due rialzi prima della fine dell’anno. Se infatti il tasso di disoccupazione dovesse continuare a scendere l’attenzione della Fed sarebbe rivolta in particolare al contenimento dell’inflazione.

Al momento i ribassi dei prezzi petroliferi vanno a calmierare l’indice dei prezzi al consumo, ma potrebbe essere una situazione momentanea.

Il settimo calo consecutivo del prezzo del petrolio ha portato ancora Chevron (-1,82%) a vestire la maglia nera di giornata, da inizio anno il titolo sta perdendo circa otto punti percentuali e non si vedevano quotazioni così basse dallo scorso mese di novembre.

In vetta troviamo invece titoli difensivi a partire da Wal-Mart (+1,10%), promosso da Bank of America, che tuttavia termina la seduta sul minimo di giornata, sale poi Nike (+1,08%), ma va sottolineato anche l’ennesimo rialzo di Walt Disney (+0,71%) che oltrepassa quota 112 dollari, per trovare quotazioni simili a quella odierna occorre tornare al 2015.

Sul Nasdaq gran rimbalzo per Tesla (+4,81%), è da poco entrata in produzione la Model 3, ma si parla già di un nuovo Suv.

Da segnalare anche l’ennesimo record storico di Google/Alphabet, che termina le contrattazioni alla stratosferica quotazione di 865,91 dollari per azione.

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro  

Articoli correlati

I più letti
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale