04/01/2008 – TOKYO RITORNO SHOCK

APT Commenta per primo

Torna a contrattare Tokyo dopo la lunga pausa per le vacanze di fine anno, e lo fa con una seduta semifestiva e quindi con volumi ridotti, ma il risultato è di quelli che fanno tremare i polsi: -4,03%. E’ stato il settore dell’auto il più penalizzato, ma non si è salvato alcun comparto.

Per fortuna che le altre piazze asiatiche non la seguono e chiudono la settimana con rialzi, Sidney (+0,23%), Seul (+0,60%) e soprattutto in questo momento Bombay sta guadagnando l’1,3% e Hong Kong oltre il 2,00%.

Wall Street aveva chiuso ieri una seduta volatile con gli indici contrastati, il Dow Jones in progresso dello 0,10% e il Nasdaq che lasciava sul terreno lo 0,27%. 

Le Borse europee aprono poco mosse con segni contrastanti, positiva Londra, negativa Parigi.

S&PMIB a 38.002 (-0,16%).

I temi sono quelli che stanno caratterizzando questo inizio d’anno, con risorse di base ed energetici in evidenza e gli altri a soffrire.

Tutto sommato le variazioni iniziali sono modeste, miglior titolo Tenaris (+1,00%), che potrebbe ancora ben performare, A2A (+0,40%) che dopo un inizio d’anno tentennante si sta ben riprendendo.

Tra le frecce rosse citiamo solo Bulgari (-1,00%) che sconta un clima negativo.

Perlomeno per quest’ultimo giorno della settimana speriamo in un rimbalzino, il clima che però si respira è generalmente pesante, Piazza Affari non dà segni di tenuta migliore rispetto alle altre piazze europee che avevano fatto molto meglio nel corso del 2007.

Per un giudizio un po’ più completo, però, occorre attendere le prossime settimane quando ritorneranno maggiori volumi sui mercati.

Premio WWW – Votate per FINANZA IN CHIARO

Un saluto a tutti i lettori.

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale