17 02 2013 Rassegna stampa internazionale; Le prime pagine dei giornali europei ed internazionali presentati dal Osservatorio Mondiale Trilingue

Redazione Commenta per primo

Settimana da 60 ore, niente vacanze, buoni alimentari. E poi la vita media che si accorcia, il tasso di suicidi che cresce. Pensavate che i problemi fossero solo in Europa?

workers.jpg

E’ questo il titolo che spara un blogger catastrofista d’oltreoceano. Saranno le solite esagerazioni, ho pensato. E invece pare proprio di no: gli statunitensi se la passano malissimo quanto ad ore lavorative settimanali. Lo conferma anche questa classifica mondiale che li vede sudare al quarto posto, dopo Singapore, Corea e Repubblica Ceca.

Negli ormai mitici e mai abbastanza rimpianti anni ’70 anche in USA si lavorava 35 ore a settimana, contro le 46 di oggi. E anche loro oggi, come va di moda qui, si paragonano agli inarrivabili tedeschi: 378 ore di lavoro l’anno in più, rispetto al solito operaio tedesco baciato dalla dea Fortuna. Non solo: pare che in USA si lavori anche extra orario, e gli americani sono i cittadini che godono di meno giorni di vacanza in tutto il mondo industrializzato. Molti lavorano anche 60 o 70 ore a settimana, spasso spalmate su due o tre lavori a bassissimo reddito, per riuscire ad arrivare alla fine del mese. Tanti, inoltre, pur lavorando guadagnano talmente poco da essere qualificati per ottenere i famigerati buoni alimentari offerti dallo Stato. Sono ormai oltre 40 milioni i cittadini che ne usufruiscono.

Uno studio ha identificato nel mondo animale vari esempi in cui questo comportamento costituisce potenzialmente un elemento di forza capace di concorrere alla selezione di diversi tratti

Gli esempi di comportamenti omosessuali negli animali non umani documentati nella letteratura scientifica sono ormai centinaia, tuttavia finora sono relativamente pochi gli studi che hanno considerato le loro conseguenze alla luce della teoria dell’evoluzione.

“Da una prospettiva evoluzionistica, il comportamento omosessuale è stato a lungo visto come un problema affascinante. Il più ovvio mistero è perché gli animali dovrebbero adottare un comportamento sessuale che non sfocia direttamente nella riproduzione”, ha detto Nathan W. Bailey dell’Università della California a Riverside, che con Marlene Zuk ha condotto uno studio pubblicato sulla rivista “Trends in Ecology and Evolution” che getta luce su questo problema grazie all’esame di come queste interazioni sessuali possano alterare le dinamiche evolutive all’interno di popolazioni o specie.

Politkovskaya: pronunciato un verdetto nell’ambito del processo per la giornalista russa uccisa nel 2006: undici anni all’ex poliziotto, riconosciuto complice degli assassini

Politkovskaya, prima condanna

L’ex ufficiale di polizia Dmitri Pavlyuchenkov è stato condannato a 11 anni in un carcere di massima sicurezza e al pagamento di una multa di tre milioni di rubli (pari a 100mila dollari) per il suo coinvolgimento attivo nell’omicidio su commissione della reporter investigativa di Novaya Gazeta, Anna Politkovskaya, uccisa il 7 ottobre del 2006 nel condominio in cui viveva nel centro di Mosca.
 
L’ex tenente colonnello Pavlyuchenkov, 44 anni, ha ammesso di aver seguito i movimenti della giornalista, famosa per i suoi scomodi articoli sulla violazione dei diritti umani in Cecenia e ha patteggiato con la Corte per ottenere una condanna più lieve, testimoniando contro altri cinque sospettati.

Fonte: www.TurismoAssociati.it

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale