19/10/2007 – Ribasso limitato

APT Commenta per primo

Alla fine Piazza Affari chiude con una riduzione frazionale (-0,04%) anche l’ultima giornata di una settimana decisamente improntata al ribasso, ma perlomeno oggi il nostro indice principale è stato il migliore del Vecchio Continente.

Ricordiamo che oggi, essendo il terzo venerdì del mese, era giornata di regolamenti in borsa, la palma del miglior titolo spetta ad Atlantia (+2,2%) bene Pirelli (+1,9%) premiata per l’ipotesi di distribuzione di un maxi-dividendo, bene anche Fiat (+1,1%) che in intraday ha toccato quota 23 euro dopo l’ennesimo giudizio positivo questa volta di Intermonte, e Mediaset (+1,0), tra i bancari in controtendenza Banco Popolare (+1,4%) nonostante l’ennesimo tonfo di Italease.

Peggior titolo tra le società dell’ S&P/Mib Fastweb (-3,24%) penalizzata dal taglio del giudizio ad Underweight di JPMorgan che ha ridotto il target price addirittura a 30 euro, anche se occorre ricordare che la società lunedì prossimo distribuirà un dividendo di 3,77 euro per azione. Male anche due società che nei recente passato hanno comunque performato molto bene, Prysmian (-3,17%) e Saipem (-2,33%).

Unicredito (-0,36%) archivia l’ottava seduta consecutiva di ribassi, dovrebbe essere un record negativo per il maggior Istituto bancario italiano che, dalla data della comunicazione della fusione con Capitalia, ha perso in borsa più del 24% del proprio valore. A questo punto gli azionisti cominciano a nutrire seri dubbi sull’opportunità dell’operazione, lo scandalo poi dei derivati, oltre un miliardo di euro le perdite per i propri clienti comunicate dal Gruppo, fa temere agli investitori che il fondo non sia ancora stato toccato.

Sulla bella favola di Alessandro Profumo cominciano ad addensarsi nuvoloni, in questo eravamo stati buoni (o cattivi?) profeti, naturalmente saremmo ben lieti di sbagliarci.

Un buon fine settimana a tutti i lettori di Finanza In Chiaro.

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale