23/11/2007 – LEGGERO AUMENTO PER PIAZZA AFFARI

APT Commenta per primo

Prive del riferimento di Wall Street, che oggi riaprirà solo per la sessione mattutina, i mercati asiatici in giornata erano orfani anche di Tokyo chiusa per l’ennesima festività del Paese del Sol Levante.

Hanno chiuso così la settimana in ordine sparso con Seul in flessione, Hong Kong in rialzo e l’Australia invariata.

Sulla piazza coreana non è bastata la buona performance del titolo Samsung Electronics premiato per le buone prospettive di vendite natalizie riguardanti gli schermi LCD, la concorrente LG ha subito un forte ridimensionamento (-8,8%), per quanto riguarda la Borsa cinese invece riteniamo abbia avuto un rimbalzo rispetto alle perdite dei giorni scorsi.

In nottata abbiamo anche assistito all’ennesimo record dell’euro sul dollaro, davvero ad un soffio da quota 1,5 sulla scia dei dati dell’economia tedesca che sembrano rafforzare le convinzioni della BCE, mentre viene ormai dato per scontato il taglio a giorni dei tassi Usa.

La nostra opinione è nota, ribadiamo che anche se i dati macroeconomici non evidenziano una brusca frenata dell’economia europea, come invece dovrebbe accadere oltre oceano, per Jean Claude Trichet dovrebbero suonare come campanelli di allarme da non sottovalutare i forti ridimensionamenti dei mercati borsistici nelle ultime settimane, prevenire è sempre meglio che curare.

Con questo quadro l’Europa apre con una lieve flessione, nonostante i futures sugli indici statunitensi siano improntati al rialzo.

In Italia S&PMIB a 37.417 (+0,14%).

Miglior titolo per Alitalia (+1,9%) sempre sotto particolare osservazione dagli speculatori, Fastweb (+1,4%) recupera dopo le perdite.

Tra i peggiori Impregilo (-0,6%) e Luxottica (-0,36%) che soffre sempre per il mini dollaro.

Speriamo di chiudere la settimana limando ulteriormente le perdite subite all’inizio della stessa.

Un saluto ai lettori di Finanza In Chiaro.

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
I più letti
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale