26/11/2007 – RAFFREDDATI SUBITO GLI ENTUSIASMI

APT Commenta per primo

L’ottimismo col quale era iniziata la giornata è andato via via calando e con l’apertura debole di Wall Street le Borse europee sono passate in negativo chiudendo con ribassi diffusi superiori al mezzo punto percentuale.

L’S&PMIB ritorna a 37.736 (-0,73%).

Ha mantenuto le buone aspettative iniziali Prysmian (+5,1%) l’ex Pirelli Cavi, ultima entrata nel listino principale, è interessata da una alta volatilità, i dati comunicati sono comunque di particolare rilievo, ancora bene Italcementi (+1,9%) che ultimamente è stata riscoperta dopo i crolli dei mesi scorsi, Parmalat (+2,1%) anche il titolo di Collecchio da giorni è tra le preferite del listino.

Ad affossare il nostro indice oggi Unicredit (-3,3%) cui non sono sufficienti le parole più che ottimistiche del proprio a.d. Profumo pronunciate venerdì a mercati chiusi, il mercato forse non ha apprezzato oggi l’intervento del suo vice Paolo Fiorentino. Male anche Mondadori (-3,2%) il mercato continua a penalizzare gli editoriali, vedremo nei prossimi giorni lo sbarco a Piazza Affari del Sole 24 Ore, Fondiaria Sai (-2,2%) e Mediolanum (-2,0%) sono le più penalizzate di un comparto, quello assicurativo, che ha avuto perdite diffuse (Generali – 0,8%).

Purtroppo la nostra prudenza di stamani in apertura ha trovato pronto riscontro, è uno scenario questo al quale dobbiamo purtroppo abituarci in attesa di dati macro “determinanti” per capire la direzionalità dei mercati.

Un saluto ai lettori di Finanza In Chiaro.

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
I più letti
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale