770 Semplificato e Ordinario 2015: proroga al 21 settembre 2015

GBSoftware Commenta per primo

Il Viceministro dell’economia e delle finanze, Luigi Casero, ha reso noto, in risposta ad un question time del 23 luglio 2015 presso la Camera dei Deputati, che tramite un apposito decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, sarà presto ufficializzata la proroga del termine di presentazione dei modelli 770 2015 al 20 settembre 2015. Tuttavia, poiché il 20 settembre cade di domenica, in virtù del differimento del termine al primo giorno lavorativo, la proroga si applica al 21 settembre 2015.

Finalmente, a pochi giorni dalla scadenza ordinaria del 31 luglio 2015, vengono accolte le richieste avanzate più volte in questi giorni dalle categorie professionali.

E’ da giorni, infatti, come di consueto in questo periodo, che si discuteva sulla proroga o meno dell’invio del modello 770 2015. Il Ministro dell’Economia Padoan, in risposta ad un question time del 1° luglio alla Camera, aveva già respinto la richiesta di proroga avanzata dall’ANC il 26 giugno scorso al MEF e al direttore dell’Agenzia delle Entrate.

Il Ministro, che con l’occasione annunciava una parziale proroga delle scadenze previste per i modelli 730/2015, aveva affermato che: “non si ravvisano regioni tecniche valide per il differimento della scadenza di presentazione del modello 770/2015”, poiché uno slittamento del termine di presentazione dei modelli 770 avrebbe rischiato di “cumularsi” con quello del 30 settembre per la trasmissione dei modelli UNICO, IRAP e IVA.

Tuttavia, con una lettera datata il 19 luglio 2015, Il CNDCEC ha formalmente richiesto la proroga dei termini per l’invio telematico del modello 770. La lettera inviata allo stesso Ministro dell’Economia Padoan, alla direzione generale delle Finanze e all’Agenzia delle Entrate contenente la richiesta di proroga della trasmissione dei modelli 770, rappresentava le difficoltà che devono affrontare i professionisti in questi giorni, per il consueto ingorgo degli adempimenti nei mesi di giugno e luglio. Tale ulteriore richiesta, come ha spiegato il Consiglio nazionale, è stata formulata con l’intento di consentire a tutti i commercialisti l’effettuazione dell’adempimento con la dovuta diligenza professionale.

Di fronte, quindi, a questa ennesima richiesta, è stato deciso di concedere la proroga per la trasmissione dei modelli 770 2015 al 21 settembre 2015, al fine di “alleggerire” la concentrazione delle scadenze e degli adempimenti di questi giorni per i professionisti. Rimaniamo quindi in attesa del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri per avere la conferma ufficiale del differimento del termine di presentazione dei modelli 770 2015.

In riferimento ai modelli si precisa che il 770 pone in essere 2 diverse forme di adempimenti:

  1. Il 770 Ordinario 2015 è il modello tramite il quale i sostituti d’imposta, gli intermediari e gli altri soggetti che intervengono in operazioni fiscalmente rilevanti comunicano i dati relativi alle ritenute operate su dividendi, proventi da partecipazione, redditi di capitale erogati, operazioni di natura finanziaria effettuati nell’anno 2014.
  2. Il modello 770 Semplificato 2015, invece, è la dichiarazione che i sostituti d’imposta, comprese le amministrazioni dello stato, devono inviare telematicamente all’Agenzia delle Entrate per comunicare i dati fiscali relativi alle ritenute operate nell’anno 2014, nonché altri dati contributivi ed assicurativi.

Entrambi i modelli devono essere presentati esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite un intermediario abilitato, attraverso i software di compilazione e controllo disponibili sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate.

GB Software – Integrato per Commercialisti

Articoli correlati

Video
I più letti
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale