IMU – Guida pratica e completa: le risposte ai lettori

Le risposte ai lettori
 
# 38
Posseggo la prima e la seconda casa in due comuni diversi devo compilare due modelli f24 ?
Di vincenzo (inviato il 02/06/2012 @ 19:48:10)
Non è necessario utilizzare due modelli F24, è sufficiente compilare per la prima casa una riga con l’indicazione del codice catastale del comune e il codice tributo 3912, mentre per la seconda casa le due righe successive con indicato la parte del tributo spettante al comune e quella spettante allo stato entrambe con lo stesso codice catastale ma con codice tributo rispettivamente 3918 e 3919.
# 39
Vorrei sapere se alla sezione IMU codice ente/codice comune debbo indicare H501 per Roma o che altro?
roberta
Di roberta (inviato il 03/06/2012 @ 11:10:28)
Certamente, il codice catastale per Roma H501 va indicato nello spazio codice ente.
 
# 40
Io e mia moglie abbiamo permutato il 2 Maggio la nostra prima casa, indicheremo nella dichiarazione rispettivamente un possesso di 4 (vecchia) e 8 mesi (nuova). Dobbiamo barrare la casella Immobili variati? Se sì basta poi una denuncia sola o entrambi dovremo presentarla? Grazie
Di Claudio Bino (inviato il 03/06/2012 @ 11:30:25)
E’ corretto indicare rispettivamente 4 mesi di possesso per la vecchia casa e 8 mesi di possesso per la nuova casa, fermo restando che non ci sono ancora a disposizione io modelli dichiarativi; per quanto concerne la seconda domanda va presentata la dichiarazione per ogni possessore. Se le abitazioni erano e sono di proprietà di entrambi i coniugi si deve procedere alla compilazione di due dichiarazioni, ciascuno per la propria parte, se di un unico proprietario una dichiarazione.
 
# 41
Buongiorno, posseggo una seconda casa, appartamento al primo piano e due locali al piano terra, che figurano sulla visura catastale rispettivamente con i codici c/2 e c/6. Hanno tutti e 3 singole rendite catastali. La particella è uguale per tutti, cambia solo il sub. Volevo sapere se sull’ f/24 nella sezione “numero immobili” devo indicare 1 oppure 3.
Di pasquale (inviato il 03/06/2012 @ 17:31:32)
Il numero degli immobili da indicare è 3. Essendo seconda casa dovrà suddividere l’importo del tributo tra comune e stato indicando in ogni riga il numero 3.
 
 
 
# 43
Questione: mio padre è deceduto all’inizio di questo anno, ha lasciato 2 case: una in comproprietà con mia madre, per cui per diritto d’abitazione lei pagherà l’intera IMU. Per l’altra, al paese, come ci dobbiamo regolare, io mia madre e mia sorella. ancora non abbiamo perfezionato le pratiche di successione?
Di MAssimo (inviato il 03/06/2012 @ 18:07:33)
La mamma essendo titolare di un diritto reale in quanto coniuge superstite e abitando nella casa gode del beneficio di abitazione principale con le relative agevolazioni. Per il secondo immobile ogni proprietario pagherà in percentuale alla propria quota, come seconda casa e quindi senza agevolazioni e dividendo il tributo tra comune e stato.
 
APT per Finanza In Chiaro