Berlusconi propone Amato al Colle. Lo fa per bruciarlo o è demenza senile?

Giancarlo Marcotti 12 Commenti

Non sono un politico, e di ciò me ne faccio vanto, quindi non solo ho difficoltà a comprendere il linguaggio della politica, ma non riesco nemmeno a capirne le strategie e le tattiche che spesso vengono utilizzate da coloro che  si dilettano con ciò che Von Bismarck definiva “l’arte del possibile”.

Ho voluto chiamare il mio sito Finanza In Chiaro proprio perché amo la semplicità e la trasparenza, e volendo rafforzare questo ideale di chiarezza l’ho caratterizzato attraverso un aforisma del quale vado particolarmente orgoglioso, e cioè  “Chi parla in maniera poco chiara, o ha poco da dire, o ha molto da nascondere”.

Per questo motivo rimango dubbioso sull’interpretazione che deve essere data all’ultima uscita di Silvio Berlusconi che ha proposto il nome di Giuliano Amato come prossimo Presidente della Repubblica italiana.

Lo ha fatto per “bruciarlo” immediatamente o davvero vuol vederlo al Colle?

Nel primo caso, ribadisco, non riesco  a comprendere le strategie politiche per cui si debba proporre una cosa proprio perché non si concretizzi.

Nel secondo caso, non c’è spiegazione diversa della demenza senile.

Certo, è difficile stabilire chi possa esser considerato il peggiore fra Giuliano Amato e Romano Prodi, entrambi sono l’emblema del fallimento del nostro Stato e potrebbero di fatto portare al disfacimento dell’Italia (e per qualcuno potrebbe anche risultare anche il loro unico merito al termine di una lunghissima e nefasta attività politica).

Non sto nemmeno a sottolineare l’intollerabile “doppiezza” che ha caratterizzato la vita pubblica di Giuliano Amato che, a mio parere, incarna lo spirito di colui che per interesse personale è sempre pronto a pugnalarti alle spalle.

Per quanto riguarda invece Prodi non serve elencare l’interminabile sequenza di scempiaggini di carattere economico che sono costate sacrifici e sofferenze insopportabili per la popolazione italiana, è sufficiente ricordare la frase che pronunciò per convincere gli italiani sulla convenienza ad entrare nell’euro: “Con l’euro lavoreremo un giorno di meno, guadagnando come se avessimo lavorato un giorno in più”. Secondo voi, un uomo con un minimo di dignità, può ripresentarsi in pubblico dopo aver detto una simile idiozia?

E concludo, ma davvero, a vostro parere, ci può essere una persona, sana di mente, in grado di sostenere con convinzione l’elezione di Giuliano Amato o Romano Prodi alla carica di Presidente della Repubblica italiana?

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

Articoli correlati

  • Max938

    Io proporrei , giunti a questo punto, la multiforme “Lussuria” come presidente/simbolo per l’Italia.
    Che te ne pare ? Per lo meno non ha nella sua storia amori “traditi” per il tennis o ancora peggio per la finanza o la politica e non si trascina “dietro” appellativi di “sottile” o “mortadella”. E ti pare
    poco ? Fra l’altro si potrebbe risparmiare unificando al suono della ridicola marcetta il Gay Pride
    il Vaffa Day e la Festa della Repubblica condita magari dalle “frecce tricolori” modificate e spinte
    dallo “shale gas” ! Con la benedizione dei sempre presenti della Goletta Verde sopravvissuti ai veleni immessi in mare dai “depuratori” gestiti in tutto il territorio dai “Sinistri Nazionali”. Max938

    • Giancarlo Marcotti

      Straordinario Max. Fantastico.
      Sei un grande!
      Non ci avevo pensato. Un’idea geniale, unire in una sola persona il Presidente e la First Lady!!!
      Saremmo i primi e gli unici al mondo.
      Sposo in toto la tua proposta e lancio immediatamente la campagna che denomino fin d’ora:
      LUXURIA AL COLLE

      • Max938

        Non dimenticare di aggiungere il Sottile e il Mortadella come Vice presidenti tanto
        per completare la “Triade” venefica . Max938

      • iperegocentrico

        massì, se va d’ accordo con la pascale e il dudù non vedo controindicazioni, magari cambia gusti anche silvio

  • Rosa Rossi

    Ma se non ricordo male Amato è stato il ministro che fece togliere la contingenza dalla busta paga dei lavoratori… e di lì una discesa rovinosa degli stipendi. E lo fanno Presidente della Repubblica?

    • Dolphin

      Manco nei manicomi succedono queste cose, a questo punto, tanto vale liberare i presunti matti e mettere dentro questi quà che matti lo sono per d’avvero, così possono fare quello che vogliono senza far male a nessuno, ma solo fra di loro.

  • mau48

    io propongo berlusconi x il colle visto mai sta bruciatura tocchi a lui .Tutto intero tutto intero non ti stare a preoccupare

    • iperegocentrico

      si, ma quello muore con tutti i filistei, e i filistei siamo noi

  • Massimo Tramonti

    PIÙ GRANDE È UN PAESE DEMOCRATICO, PIÙ MEDIOCRI SONO I SUOI GOVERNANTI:
    SONO ELETTI DA PIÙ PERSONE. (Nicolas Gomez Davila)

  • iperegocentrico

    io lo dicevo ridendo, tu se parli sul serio di offrire un loculo a uno che si è fatto condonare un intero mausoleo hai persissimo, anche persissimissimo. non temere, le norme per diventare presidente sono abbastanza generose da far passare persino napolitano, ma silvio è veramente troppo impresentabile. per la livella non ho tutta quella pazienza, voglio risultati da vivo, e anche in fretta (la sentenza dell’ utri è un piccolo passo che avrà grandi conseguenze, spero)

    • mau48

      perso o persissimo io con un nano ci riempirei anche un pitale ,capito ?

  • giano

    Berlusconi vuole un presidente della repubblica che gli dia la grazia: Amato gli andrebbe benissimo.

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
I più letti
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale