Borse: continuano le montagne russe

Giancarlo Marcotti Commenta per primo

Oggi si risale

Seduta “all green” per l’indice di riferimento della Borsa italiana. In auge i titoli del comparto industriale. Svetta Prysmian davanti a Finecobank e Campari.

Giornata positiva sui mercati borsistici, insomma continua l’altalena, i mercati non prendono una direzione e i volumi tutto sommato modesti aiutano la volatilità.

Oggi le principali Piazze europee hanno concluso la seduta con rialzi superiori al punto percentuale, Londra (+1,1%), Francoforte (+1,3%) e Parigi (+1,7%) hanno fatto tornare il sorriso agli investitori.

Ancora una volta, però, è stato il nostro Ftse Mib (+1,77%) a far segnare la miglior performance di giornata, concludendo un’altra seduta “all green”.

Acquisti a pioggia, quindi premiati tutti i settori, a partire dai titoli industriali: Prysmian (+4,64%) si dirige a passo spedito verso quota 20 euro, che era risultata una barriera circa un mese fa.

Bene anche Campari (+4,10%) che ritorna sopra quota 8 euro. Guadagna oltre quattro punti percentuali anche Exor (+4,07%) che torna a superare di slancio quota 60 euro.

Sul secondo gradino del podio si insedia Finecobank (+4,20%) in una giornata ovviamente brillante per il comparto del risparmio gestito: Azimut (+3,05%).

Completano la brillante giornata da parte della Galassia Agnelli Cnh Industrial (+3,90%) e Fiat Chrysler (+3,33%).

Ritoccano nuovamente i propri massimi storici Diasorin (+1,57%) ed Amplifon (+0,34%).

Al momento anche i tre principali indici di Wall Street salgono di circa un punto percentuale, insomma sembra proprio che quella di Ferragosto sia stata una seduta di svolta.

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro          

Articoli correlati

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
I più letti
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale