Borse in difficoltà, ma Piazza Affari non crolla

Giancarlo Marcotti Commenta per primo

Wall Street continua la discesa 

Nonostante tutto alcuni titoli bancari a Milano hanno concluso la seduta con un rialzo. Come prevedibile crolla il comparto industriale.

Le Borse mondiali danno segnali preoccupanti, la nostra Piazza Affari, logicamente, non può fare eccezione, ma si difende bene soprattutto grazie ai suoi … titoli bancari. Sembra proprio un’assurdità … però …

Queste le performance delle principali Borse europee: Francoforte (-1,8%), Parigi (-2,2%) e Londra (-2,5%).

Insomma il nostro Ftse Mib (-1,30%), deve quasi festeggiare.

A limitare le perdite il settore bancario che monopolizza oggi il podio: Bper Banca (+1,53%), Banco BPM (+1,05%) ed Intesa Sanpaolo (+0,78%).

L’altro titolo che ha concluso la seduta con una freccia verde è risultato Buzzi Unicem (+0,37%).

Sul fondo Moncler (-5,10%), è chiaro comunque che a pagare lo scotto maggiore siano i titoli del comparto industriale.

Stmicroelectronics (-4,30%), Cnh Industrial (-4,20%), Amplifon (-3,52%), Saipem (-3,32%), Pirelli (-3,31%) e Leonardo (-2,71%).

Riteniamo sia anche corretto sottolineare che, nonostante i cali che hanno interessato recentemente le Borse azionarie, ben 36 dei 40 titoli che compongono l’indice principale di Borsa italiana, dall’inizio dell’anno in corso, stanno registrando una performance positiva.

Anche Wall Street registra un calo decisamente marcato, il Dow Jones (-2,2%) e lo S&P500 (-2,2%) al momento lasciano sul terreno oltre due punti percentuali, peggio ancora il Nasdaq (-3,0%).

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

 

Articoli correlati

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
I più letti
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale