Borse: euforia sui mercati

Giancarlo Marcotti Commenta per primo

Tassi fermi per lungo tempo? E le Borse volano

Unicredit in vetta alla classifica odierna, davanti a Stm ed Ubi Banca. Molto bene la galassia Agnelli, Tenaris e Saipem. In calo Telecom e le utilities. 

Buy, Buy, Buy il secondo trimestre si apre all’insegna dell’ottimismo per quanto riguarda i mercati azionari, un ottimismo che si espande nei quattro angoli del mondo.

Il Dow Jones vola oltre quota 26.000 punti ed il Nasdaq tocca quota 7.800 punti, siamo su livelli stratosferici, ma abbiamo detto già più volte che le politiche dei tassi negativi non può che far volare le Borse azionarie.

Londra (+0,5%) limita il rialzo, mentre Parigi (+1,0%) e soprattutto Francoforte (+1,4%) volano sulle ali dell’entusiasmo, sulla Borsa tedesca svettano ThyssenKrupp (+5,8%), Continental (+5,2%) e Infineon (+4,6%) fanno registrare le migliori performances, ma la giornata ha visto brillare anche Daimler (+4,1%) e Deutsche Bank (+3,7%).

Nuovo massimo dell’anno per il nostro Ftse Mib (+1,10%) che fa segnare al fixing 21.520,25 punti, siamo tornati quindi sui massimi relativi dello scorso settembre.

Titoli bancari in gran spolvero con Unicredit (+4,32%) che indossa la maglia rosa, salgono sul podio anche Stmicroelectronics (+4,02%) ed Ubi Banca (+3,65%).

Seduta decisamente positiva anche per la galassia Agnelli, Cnh Industrial (+3,33%) guida i rialzi, ma non è da meno Exor (+2,87%) che si sta avvicinando a quota 60 euro e Fiat Chrysler (+2,40%), positiva anche Ferrari (+1,09%) nonostante lo sfortunato Gran Premio.

A proposito di titoli che stanno ben performando dall’inizio dell’anno, da segnalare il guadagno di Buzzi Unicem (+3,04%) e Tenaris (+2,68%).

Guadagnano ancora i due titoli che comandano la classifica YTD, con il guadagno odierno Azimut (0,76%) ha portato la performance da inizio anno a superare il 60% e Saipem (+2,33%) nell’anno in corso sale del 47,8%.

Sul fondo di nuovo Telecom Italia (-1,70%) e tutte le utilities, oltre a tutti i titoli che si trovano sui loro massimi come Campari (-0,69%).

Al momento i tre principali indici statunitensi salgono di circa un punto percentuale, oltre a Caterpillar in evidenzia i titoli bancari, JP Morgan e Goldman Sachs.

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

 

Articoli correlati

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale