Borse europee ancora in pausa, anche Wall Street non si muove

Giancarlo Marcotti Commenta per primo

Pochi spunti dalle sale operative

Bene i bancari, con l’eccezione di Unicredit, sale il risparmio gestito mentre scendono gli assicurativi. Contrastato il lusso. Avanza ancora Leonardo.

Sembra proprio che gli investitori siano nella più totale confusione, l’esito elettorale in Germania ha scombussolato i piani soprattutto agli istituzionali, ed ora si cerca di capire cosa accadrà … intanto … si sta fermi.

Insomma abbiamo atteso a lungo le elezioni in Germania per avere una indicazione chiara ed invece ora abbiamo le idee più confuse di prima. Il nuovo governo “Giamaica” non si capisce se, rispetto al precedente, sarà più di destra o più di sinistra. I Liberali tireranno da una parte mentre i Verdi dall’altra, in mezzo la povera Merkel che s’è presa un uppercut ed è ancora groggy.

Il bello dei mercati finanziari, comunque, è che non si fermano e, anche se a tentoni, vanno avanti. L’unico riscontro certo che ha dato il mercato è l’indebolimento dell’euro, buon per noi!

Londra (-0,2%) ha chiuso le contrattazioni con un lieve ribasso mentre Francoforte (+0,1%) e Parigi (+0,0%) hanno terminato la seduta appena sopra la linea della parità.

Nell’asta di chiusura il nostro Ftse Mib (+0,18%) ha ritrovato il segno più grazie in particolare ai titoli del comparto bancario.

In vetta alla classifica odierna troviamo Bper Banca (+2,95%) che continua il suo andamento altalenante, sale sul terzo gradino del podio Banco BPM (+2,39%) mentre il solo titolo del settore a rimanere sotto la parità è risultato Unicredit (-0,23%).

Assolutamente contrastato il comparto del lusso con Salvatore Ferragamo (+2,93%) e Yoox Net-a-Porter (+2,14%) che fanno segnare forti rialzi mentre Luxottica (-1,51%) e Moncler (-1,30%) hanno occupato le ultime due posizioni della classifica.

In calo ancora Mediaset (-0,89%) ed i titoli del comparto assicurativo: Generali (-0,78%) ed UnipolSai (-0,42%). Contrastata la galassia Agnelli con Cnh Ind. (+0,70%) e Fiat Chrysler (+0,27%) che tornano immediatamente a salire, mentre Exor (-0,28%) e Ferrari (-0,86%) devono subire ancora qualche presa di profitto.

Conferma l’ottimo periodo Leonardo (+1,49%) e sale in blocco il risparmio gestito: Banca Mediolanum (+1,45%), Finecobank (+1,29%), Azimut (+0,56%) e Banca Generali (+0,53%).

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

Sei un appassionato di trading?
Partecipa ai nostri webinar gratuiti: http://www.trend-online.com/webinar/

Articoli correlati

Video
I più letti
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale