Borse, giornata debole sui mercati azionari

Giancarlo Marcotti Commenta per primo

In calo soprattutto Francoforte

Enel non si ferma e sorregge il nostro Ftse Mib. Nuovi massimi anche per Amplifon e Diasorin. Sul fondo Juventus ed Stm. Male i bancari. 

Dopotutto non è andata male per la nostra Piazza Affari, la Borsa milanese è stata la migliore del Vecchio Continente nonostante davanti alla performance ci sia comunque un segno meno.

Parigi (-0,1%), Londra (-0,3%) e Francoforte (-0,6%) hanno concluso con un ribasso un’ottava il cui bilancio rimane comunque positivo.

Freccia rossa anche per il nostro Ftse Mib (-0,09%) sulla quale hanno pesato i ribassi dei titoli del comparto bancario: Ubi Banca (-1,62%), Banco BPM (-1,20%), Unicredit (-0,67%), Mediobanca (-0,51%), Bper Banca (-0,35%) e Intesa Sanpaolo (-0,25%).

Dopo un’ascesa quasi continua negli ultimi 45 giorni è arrivato lo storno per Juventus (-4,65%), le vendite, tuttavia, hanno colpito Stmicroelectronics (-3,05%) vista la non brillante giornata del Nasdaq a New York.

Continua l’altalena di UnipolSai (-1,62%) ed invece il periodo a dir poco nero di Finecobank (-1,61%) tornato su livelli che si riscontravano ad inizio anno.

Ma concludiamo il commento alla giornata di Borsa dando un’occhiata alla parte alta della classifica, ai primi due posti troviamo Moncler (+1,62%) e Prysmian (+1,62%), ma la palma di titolo del giorno spetta al terzo classificato che ritocca per l’ennesima volta il proprio record storico, si tratta di Enel (+1,32%) che supera per la prima volta quota 6 euro.

Nuovi massimi assoluti anche per Amplifon (+1,25%) e Diasorin (+0,78%).

Al momento Wall Street viaggia poco sotto la parità con il DJ (-0,1%) e lo SP500 (-0,2%), mentre il Nasdaq (-0,5%) lascia sul terreno mezzo punto percentuale.

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro          

 

Articoli correlati

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale