Borse Usa, Nasdaq alla riscossa

Giancarlo Marcotti Commenta per primo

Dow Jones (-0,03%) e S&P500 (+0,09%) praticamente invariati, più mosso il Nasdaq (+0,38%) che conferma il rimbalzo avuto nell’ultima seduta della scorsa ottava. Decisamente meglio, poi, il Nasdaq 100 (+0,67%) che, come noto, è l’indice forse più indicativo, quello sul quale viene calcolato il future.

L’indice del mercato del lavoro LMCI ha segnato una netta battuta d’arresto nel mese di giugno, la notizia ha riportato ottimismo nelle sale operative. Stabile il cross Eur/Usd intorno a quota 1,14.

Fra i titoli che compongono l’indice DJ in evidenza Nike (+1,29%) che si mantiene su livelli elevati. Sempre in prossimità dei massimi storici Visa (+1,25%) tornato oggi sopra quota 95 dollari.

La palma di titolo del giorno, tuttavia, deve essere assegnata ex-aequo a Caterpillar (+0,86%) e Boeing (+0,79%) che hanno ritoccato per l’ennesima volta i loro massimi assoluti portandoli rispettivamente a 107,84 e 203,96 dollari.

Sul fondo invece troviamo di nuovo Wal-Mart (-2,79%) sui minimi da tre mesi a questa parte. Momento no anche per The Travelers (-1,10%) che, dopo aver stabilito il proprio massimo assoluto lo scorso 16 giugno, non riesce tutt’ora a trovare un livello sul quale consolidare i forti guadagni messi a segno negli ultimi anni.

Discorso analogo per Johnson & Johnson (-0,75%) obiettivamente cresciuto oltre misura anche da inizio anno.

Dando un’occhiata al Nasdaq non possiamo non soffermarci sul FAMAG, giornata positiva per i colossi dell’indice tecnologico, forti acquisti in particolare su Amazon (+1,81%) tornato a guardare da vicino quota 1.000 dollari. Di nuovo in vista del proprio massimo storico Facebook (+1,36%) e mette in carniere un guadagno superiore al punto percentuale anche Google (+1,08%), ma non si possono lamentare neppure gli azionisti di Microsoft (+0,75%) ed Apple (+0,61%).

A svettare, però, è ancora Nvidia (+4,73%) che continua a regalare soddisfazioni ai propri azionisti. Alle sue spalle un altro titolo in grande spolvero, ci riferiamo a Xilinx (+2,80%). Terzo gradino del podio per Western Digital (+2,68%).

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro  

Articoli correlati

Video
I più letti
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale