Borse: Wall Street locomotiva del mondo

Giancarlo Marcotti Commenta per primo

Non cambia la musica, sempre e solo “Buy”

Tutte in rosso le Borse europee prima di Wall Street, tutte in verde alla fine della seduta. Nuovi record per Banca Generali, Enel ed Italgas. In calo Telecom. 

Sembrava una seduta di consolidamento, ed invece l’inaspettata apertura positiva di Wall Street ha fatto dimenticare la prudenza agli investitori europei, che nelle ultime due ore di contrattazione hanno fatto piovere solo ordini di acquisto.

E’ chiaro che sui mercati continua a confluire una liquidità del tutto inaspettata, le Banche centrali, per un verso o per l’altro, continuano a pompar denaro che solo in minima parte finisce nell’economia reale.

Ed allora il Dow Jones si appresta a terminare l’undicesima seduta rialzista consecutiva, ma di questo passo può tranquillamente arrivare fino a venti. In questo momento, infatti il miglior titolo del giorno è ancora Apple che guadagna quasi due punti percentuali, per acquistare una azione della Mela occorrono più di 160 dollari. E sapete chi spunta alle sue spalle? Goldman Sachs e JP Morgan.

Insomma, avete capito. Naturalmente tutto ciò accade con una situazione politica perlomeno incandescente.

La nostra Piazza Affari non ha brillato, il Ftse Mib (+0,08%) ha visto materializzarsi il segno più soltanto nell’ultima ora di contrattazione.

La palma di titolo del giorno spetta a Banca Generali (+2,45%), che ritocca il proprio massimo storico stabilito il 20 maggio del 2015. Per il momento un 2017 davvero fantastico, il titolo da inizio anno sta mettendo a segno una straordinaria performance (+40,0%). Nulla però in confronto agli altri titoli che sono saliti sul podio, Ubi Banca (+1,46%), infatti, da inizio anno guadagna il 72,3% e Ferrari (+1,34%) il 73,0%!!!

Performance che senza dubbio nessuno avrebbe previsto poco più di sette mesi fa.

Nuovi record storici anche per Enel (+0,56%) ed Italgas (+0,91%), ma questo non fa più notizia.

Ha preso una sbandata invece Telecom (-2,09%) e continua a scendere Buzzi Unicem (-1,36%).

Giornata negativa anche per Unipol (-1,28%) e nuovo ribasso per Saipem (-0,93%). Da segnalare infine i ribassi di Leonardo (-0,68%) e Brembo (-0,54%) che non riescono ad invertire la rotta.

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

 

Articoli correlati

Video
I più letti
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale