Caro bollette: molti modi per porvi rimedio

Redazione Commenta per primo

Inesorabilmente la bolletta del gas e della luce arriva, ogni mese o ogni due mesi a seconda degli accordi con il gestore. Questi servizi, essenziali per chi vive nel nostro Paese, hanno un costo che lievita nel corso degli anni, diventando un peso sempre più importante per le famiglie italiane. I metodi per risparmiare però ci sono, senza dover per forza rinunciare alle comodità. Anche perché, diciamocelo chiaro, al riscaldamento in casa e alla corrente elettrica non si può rinunciare, soprattutto in alcune situazioni.

Diversi gestori, diverse offerte

Per riuscire a spuntare un’offerta migliore su luce e gas è possibile verificare quanto si paga per questi servizi, per poi cercare un gestore unico, o due diversi, che ci propongano prezzi leggermente più abbordabili. Questo non significa diminuire la qualità del servizio, anzi. Ad esempio uBroker, gestore unico di luce e gas per privati e aziende, offre bollette chiare e consultabili direttamente online e sconti progressivi per ogni famiglia. Come funziona il servizio? Il principio è semplice, per ogni amico o parente che si invita ad accedere al servizio gas e luce di questo gestore si ottiene uno sconto. Tale sconto non solo è per sempre, ma si può anche cumulare ad altri nel corso del tempo. Fino ad arrivare ad uno sconto pari al 100% della bolletta. In sostanza, con un minimo di attività promozionale si può arrivare a non pagare nulla sulla bolletta di gas e luce, oggi, domani, per sempre.

Risparmiare sui consumi

Oltre a cercare un gestore più efficiente, che non ci faccia spendere inutilmente e in modo immotivato, un altro metodo per risparmiare sulla bolletta consiste nell’evitare gli sprechi. Un uso intelligente del riscaldamento e del raffrescamento domestico e di tutte le apparecchiature che si hanno in casa permette di evitare di sprecare energia elettrica e gas quando non necessario. Ad esempio basta imparare ad arieggiare le stanze per pochi minuti, con le porte delle stanze chiuse, evitando di far circolare l’aria fredda che viene dall’esterno. La notte è consigliabile abbassare il riscaldamento, evitando però di spegnerlo, per non consumare poi in modo eccessivo al mattino. Oltre a questo è anche consigliabile effettuare la corretta manutenzione di tutte le apparecchiature, perché la caldaia, ma anche il condizionatore, se puliti e tenuti in ordine consumano meno e funzionano meglio.

Ristrutturare la casa

In alcune situazioni abitative gli sprechi in bolletta sono la diretta causa di impianti obsoleti, pareti ormai vecchie  e non coibentate, elettrodomestici ad alto consumo. Una ristrutturazione della casa, in queste situazioni, può consentire di spendere fino al 35-40% in meno ogni mese per le bollette. Certo si deve avere la disponibilità economica che ci consenta di effettuare i lavori. Side ve però tenere conto del fatto che la Legge di Stabilità prevede uno sconto del 50% sui lavori di ristrutturazione, sia per quanto riguarda la sostituzione della caldaia, sia per infissi e coibentazione delle pareti. Fino ad un massimo di oltre 90.000 euro.

Articoli correlati

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
I più letti
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale