Carte di credito, aumentano le truffe

Redazione Commenta per primo

Durante il periodo estivo aumentano le truffe che hanno come protagonista le carte di credito. Questa tendenza sarebbe da imputarsi soprattutto al fatto che i grandi flussi turistici incentivano l’utilizzo di carte di credito, utilizzo che comunque si attesta negli ultimi anni in costante crescita.

Le frodi via web, come sono cambiate

Se fino a qualche tempo fa si aveva timore di fare acquisti sul web, proprio per la paura di cadere vittima di qualche truffa, negli ultimi anni la fiducia degli acquirenti è aumentata, grazie anche a nuovi sistemi di pagamento che consentono di acquistare con maggiore sicurezza. Tuttavia questo però non è sufficiente al fine di sventare completamente ogni tentativo di frode. Nonostante le maggiori misure di sicurezza, gli hacker sono riusciti a eludere in diversi casi le misure di sicurezza e mettere a segno il loro colpo.

Le vittime sono negli ultimi tempi soprattutto i più giovani o, comunque, i possessori di carte prepagate. Queste vengono hackerate, appunto, e utilizzate per fare acquisti in siti che vendono per lo più calzature e abbigliamento. Risalire ai malviventi è un’impresa quasi impossibile, perfino per la polizia postale che, comunque, avvia sempre accurate indagini. Il problema è che queste frodi vengono gestite con una tecnica di “scatole cinesi” per cui diventa veramente complicato riuscire a risalire al paese in cui si trovano i malviventi.

Ovviamente quando viene accertato che si è trattata di una spesa illecita, quindi non effettuata dal titolare della carta di credito, ciò che è stato sottratto viene restituito interamente semplicemente compilando la documentazione richiesta.

Le nuove truffe per carpire i dati delle carte di credito

Sappiamo tutti come vengono clonate le carte di credito, grazie a degli apparecchi che vengono posizionati negli sportelli bancomat posti all’esterno delle banche. Si tratta di dispositivi piccolissimi, difficili da individuare e capaci di carpire i dati delle carte di credito e dei bancomat in pochissima istanti. Tra i paesi dove questi furti mediante clonazione sono più diffusi troviamo la Thailandia, gli USA e l’Indonesia. Anche in Italia, tuttavia, questi piccoli e tecnologici apparecchi in grado di clonare le carte si stanno diffondendo e così anche il numero delle truffe è in netto aumento.

Il consiglio è quello di prelevare, laddove possibile, sempre da sportelli interni alle banche e comunque di osservare attentamente monitor e dintorni se si preleva da un bancomat esterno. Altri accorgimenti sono quelli di utilizzare i Geo-blocking, dei sistemi che consentono alle banche di bloccare ogni utilizzo della carta all’estero.

La carta biometrica

Innovativa in tal senso di prevenzione dalle truffe, si sta rivelando la carta di credito mastercard biometrica, una carta che funziona mediante il riconoscimento delle impronte digitali dell’utente titolare della carta e che consente così un utilizzo esclusivo da parte del proprietario e che difficilmente può essere clonata, disponibile anche in Italia, secondo indiscrezioni, verso la fine di questo 2017.

Articoli correlati

Video
I più letti
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale