• Moscovici a Roma, che viene a fare?
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Il Commissario europeo per gli affari economici e monetari, il francese Pierre Moscovici, a Roma, che ci viene a fare? Ufficialmente a parlare con il nostro Ministro dell’economia Giovanni Tria, ma sembra del tutto inutile un colloquio fra i due sulla manovra finanziaria. Proprio in questo momento, infatti, a Bruxelles il nostro Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, sta incontrando tutti

    Continua ...
  • Oettinger, emblema di un’Europa in disfacimento
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Günther Oettinger, il tedesco, Commissario europeo al bilancio ed alle risorse umane, ha la mente completamente ottenebrata dalle continue batoste che il suo partito di appartenenza, la CDU di Angela Merkel, continua a prendere, ormai da anni, ad ogni tornata elettorale (e tra una decina di giorni toccherà all’Assia dargli l’ennesima legnata). Forse però è sempre stato uno squilibrato

    Continua ...
  • Baviera, un terremoto politico, ma era già tutto previsto
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Alle elezioni bavaresi ad uscire sconfitta è la … Grosse Koalition, la CSU scende dal 47 al 37%, l’SPD dimezza i suoi voti passando dal 20 al 10%, ed allora … a chi sono andati quei voti? I Verdi volano sfiorando il 18%, Alternative fur Deutschland entra in parlamento per la prima volta conquistando l’11% dei consensi, ma possono senza dubbi cantare vittoria anche i Freie Waehler ai

    Continua ...
  • Il Sindaco di Milano Beppe Sala in stato confusionale
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Qualora fosse vera la dichiarazione del Sindaco di Milano Beppe Sala bisognerebbe essere seriamente preoccupati per il suo stato di salute, queste le parole a lui attribuite: “Sono preoccupato, perché me ne intendo un pò di finanza e lo spread non è che sia un’idea vaga. Chi ha Bot in tasca negli ultimi tre mesi ha visto perdere il valore del 20%, ci saranno tanti cittadini che li hanno e

    Continua ...
  • La Merkel angosciata dalle elezioni in Baviera
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    La CSU, i cristiano sociali bavaresi, storici alleati della CDU, i cristiano democratici, ossia il partito della Merkel, sono ai ferri corti. Alle prossime elezioni regionali che si terranno nella Baviera si prospetta un vero e proprio crollo per la CSU ed il motivo è sostanzialmente uno solo: il problema immigrazione. Seehofer, attuale Ministro degli interni e negli ultimi dieci anni a capo

    Continua ...
  • Macron … che schifo!!!
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Questo è quello che hanno scelto i francesi come Presidente della Repubblica, questo è quello che le nostre tv nazionali hanno glorificato nel giorno della sua elezione. Macron è l’emblema dell’Europa oggi, qualcosa di ripugnante. Ditemi voi se si può scendere ancora più in basso di così! E questo essere si è permesso di criticare il nostro Paese, lui, uno squallido degenerato

    Continua ...
  • Calenda: cronologia di un fallimento
    Giancarlo Marcotti 1 Commento

    Che Calenda fosse, nella migliore delle ipotesi, un pessimo negoziatore (mettiamola così, non vogliamo nemmeno prendere in considerazione altre congetture), lo avevamo capito tutti. E’ stato infatti letteralmente umiliato da un ragazzino come Di Maio che, sulla vendita dell’Ilva, in qualche settimana, ha ottenuto delle condizioni enormemente migliori per il nostro Stato (e per i lavoratori

    Continua ...
  • Salvini e Martina come Olivella e Mariarosa
    Giancarlo Marcotti 2 Commenti

    Certo, per capire il titolo occorre avere più di cinquant’anni. Per i più giovani, quindi, ricordo che Olivella e Mariarosa, personaggi di animazione creati per pubblicizzare un olio toscano, erano le due protagoniste di un Carosello andato in onda per tutti gli  anni ’60 e fino alla prima metà degli anni ’70. Si trattava di due casalinghe, alla prima, Olivella, tutte le cose

    Continua ...
  • Alcoltest per i politici lussemburghesi
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Come noto il Granducato del Lussemburgo è uno Stato burla. Una “zona franca”, un pezzetto di terra che i grandi potentati europei hanno creato per “ripulire dal sudiciume”, e far tornare candida come la neve, ogni loro nefandezza in ambito finanziario. Basti pensare che in ogni palazzo del Lussemburgo hanno sede decine, a volte centinaia e talvolta addirittura migliaia di aziende di

    Continua ...
  • Dalla Svezia un’altra spallata alla disgregazione dell’Unione europea
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Hanno un bel dire gli organi di dis-informazione mainstream che festeggiano per l’esito delle elezioni in Svezia titolando “Svezia Democratica non ha sfondato”. La verità è che anche la “democraticissima” Svezia non ne può più dell’Unione europea e delle sue dissennate politiche. Ed allora nonostante tutti i media nazionali ed internazionali, sia radiotelevisivi che della carta

    Continua ...
Canale YouTube
Caro Prof Savona è giunto il momento di mettere a punto il Piano B mp4
La manovra e ... il PD
Mario Monti il disastro italiano
I più letti
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale