• Monti, Letta, Renzi: non cambia la musica … e nemmeno i suonatori
    Roberto Domenichini 6 Commenti

    L'altra campana, dopo un “lungo” periodo di malattia, torna più pimpante che mai. Abbiamo in sospeso ancora una questione sulla scuola economica austriaca che spiegherò bene negli articoli successivi. Anche perché sono studi nei quali in pochi si sono cimentati e che vorrei condividere con il grande e intelligente pubblico di Finanza In Chiaro. Riprendiamo con un breve commento sulla

    Continua ...
  • Wall Street: meglio di quanto si temeva
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Ribassi contenuti entro il punto percentuale Nessun rialzo sul DJ, ma neppure nessun crollo. I maggiori cali sono stati per Visa e 3M. Sul Nasdaq sale ancora Tesla, scende Vimpel. I tre principali indici di Borsa americani riescono a limitare la perdita entro il punto percentuale, quasi una buona notizia, anzi, senza dubbio una buona notizia visto i crolli registrati nel Vecchio

    Continua ...
  • Borse: il botto si è sentito
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Il Ftse Mib ben sotto i 20.000 punti Buzzi Unicem ed Unicredit penalizzati più degli altri per i forti interessi in Ucraina, ma dalle vendite non si salva nessuno. Certo la situazione Ucraina non va sottovalutata, ma probabilmente è stata solo il detonatore di una situazione che da tempo consideravo allarmante. I miei più fedeli lettori sanno quanto io abbia messo in guardia gli

    Continua ...
  • Banco Popolare: gli azionisti costretti a votare sì all’aumento anche se sarà l’ennesimo bagno di sangue
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Cosa ha spinto gli azionisti del Banco Popolare, nell'assemblea straordinaria, a votare ancora con percentuale bulgare a favore dell'aumento di capitale? La motivazione è una sola: è stato detto loro che l'alternativa è la nazionalizzazione della Banca con l'azzeramento del valore delle azioni, in pratica: se votate no, le vostre azioni diventeranno carta straccia! E i soci, quindi, che

    Continua ...
  • Wall Street: attenzione, si impenna la volatilità
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Cominciano le montagne russe Record storici per Unitedhealth, ed American Express, sale anche Microsoft, in calo AT&T. Sul Nasdaq scende Baidu. Dow Jones e S&P500 hanno terminato ancora con un rialzo, ma la seduta è risultata molto diversa rispetto a quelle alle quali Wall Street ci aveva recentemente abituato. O meglio per tutta la mattinata avevamo assistito all'ormai consueta

    Continua ...
  • Borse: continua l’ondata di acquisti
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    E' sempre Wall Street a dettare legge Molto bene Banco Popolare e BpM che convoleranno a nozze. Salgono ancora UnipolSai ed Azimut. Sul fondo MPS ed Unicredit. Sui mercati borsistici non cambia la musica, l'Europa sembra cauta, poi improvvisamente l'euro si impenna nei confronti del dollaro e va a ritoccare i massimi dall'ottobre 2011, Wall Street, euforica per il mini-dollaro macina

    Continua ...
  • L’Italia, l’euro e … la logica
    Giancarlo Marcotti 4 Commenti

    Quando le cose non hanno un senso logico, anche se ci sono favorevoli, ci debbono spaventare. E' un assunto che vale in ogni campo, e, naturalmente, anche in ambito finanziario, non dimentichiamolo. Le nostre Amministrazioni territoriali (Comuni, Province, Regioni) sono praticamente alla bancarotta, l'economia è in recessione da anni, la situazione politica è un guazzabuglio, e lo spread

    Continua ...
  • Il Sindaco Marino: “Roma chiude”. I Leghisti “Ma che ce frega, ma che ce importa …”
    Giancarlo Marcotti 9 Commenti

    Non è la solita disputa Roma/Milano, sono i nodi che stanno venendo al pettine, è un'Italia allo sbando che non ce la fa più ad andare avanti così. E' chiaro, non servirebbe neppure ribadirlo, che i problemi di Roma non sono stati creati dal Sindaco Marino (che comunque in pochissimi mesi si è creato parecchie antipatie), ma non poteva pensare di andare in Campidoglio e continuare a

    Continua ...
  • Wall Street: sempre più in alto!
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    S&P500 nuovo massimo storico Bene Verizon, Goldman Sachs e Boeing, in calo McDonald's, Caterpillar e Nike. Sul Nasdaq vola Mylan e crolla Catamaran Corp. Per capire questa seduta occorre porre l'attenzione sul quarto d'ora finale, durante il quale sono stati scaricati una serie impressionante di ordini di acquisto letteralmente a pioggia. Non c'è stato un solo titolo, fra le diverse

    Continua ...
  • Borse in calo nonostante Wall Street
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Piazza Affari sempre in bilico Sale A2A ed il comparto bancario con l'eccezione di Unicredit. Molto bene Gtech e WDF. Sempre più giù Telecom. Wall Street continua a salire festeggiando dati macro ancora una volta negativi, le Piazze europee quindi recuperano dai “soliti” minimi della mattinata, ma rimangono in territorio negativo. Oggi erano attesi con particolare interesse i dati

    Continua ...
Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale