Charlie Hebdo: coltiviamo consapevolezza?

Redazione 2 Commenti

In un articolo dal titolo “Charlie Hebdo, coltiviamo consapevolezza” l’antropologa Amalia Signorelli su Il Fatto Quotidiano (9 gennaio 2015) affronta in maniera convincente il tema controverso della libertà di satira quando questa riguarda le religioni dei popoli e ci ricorda le colpe dell’Occidente che “esporta” militarmente la democrazia.

Ma poi si lascia andare a una riflessione inquietante che svela un retro pensiero carico di pulsioni razzistiche:«Se chi ci governa (e non solo a Palazzo Chigi, ma a Bruxelles e a Washington) ha deciso che l’Occidente si salverà soltanto sterminandoli tutti, bisogna spiegargli che non è semplicissimo sterminare un miliardo e seicento milioni di musulmani, si tratta – a dir poco – di un compito dall’esito incerto, che rischia di impiegare noi e le nostre risorse non per uno o due anni, ma per molto decenni e di lasciarci un pianeta devastato».

Parole che fanno rabbrividire. Qui l’autrice non pone una questione di ordine morale (sterminare milioni di persone) ma di complessità e fattibilità dell’operazione militare ed economica sottesa (un compito dall’esito incerto che richiede non anni ma decenni e che può seriamente “rovinare” il nostro pianeta).

Mi chiedo: se fosse stato semplice sterminare un miliardo e seicento milioni di musulmani la cosa poteva essere presa in considerazione per Amalia Signorelli?

Ma siccome non lo è diventa allora un fatto complicato perché, ripetiamo, rischia di impegnare tutte le nostre risorse (sic!): pensate, impegnati per venti o trenta anni a sterminare tutta quella gente!

Cosa ne sarà del nostro tempo libero? Dovremmo cambiare le nostre stesse abitudini di vita, sembra pensare la Signorelli. Tornare a casa la sera e mentre si cena gustarci la vista e lo stomaco con i corpi mutilati di migliaia di musulmani. Poveri noi occidentali! E’ una prospettiva fastidiosissima!

Riccardo Ianniciello scrittore

Articoli correlati

  • Max938

    Le affinità elettive : subito dopo aver rammentato che durante la prima guerra mondiale Turchi e Crucchi avevano stretto società a delinquere per sterminare ebrei Kurdi Armeni “fuori misura” e
    Cristiani sempre in nome di una “razza eletta” che sia o quella di Allah o del Furher c’è stato chi
    ha tirato fuori libri di storia (dimenticata) che parlano proprio di questi stermini (rigorosamente negati da Turchi e sotterrati da Pura Razza Ariana ! Per non dimenticare un’altra razza “eletta” gli Ebrei scelti da Jeowa . Noi invece che dovremmo essere figli dell’ Illuminismo (ignoranti invece
    come talpe ) ci chiediamo come ripulire la Madre Terra da questi “fanatici ” seguaci ” del Califfo
    che però , bene o male, in fondo in fondo ce l’hanno con tutti gli occidentali di qualunque razza o colore che “non” vestono di nero e non tengono in schiavitù (ma sempre coperte rigorosamente
    di nero) le loro donne che girano in minigonna ! A parte il miliardo e mezzo di musulmani pronti
    da eliminare stiamo attenti a non coinvolgere il “dentista” di Silvio Berlusconi .
    A proposito di Silvio che ama come me le barzellette , che veda di ricordare quella in cui le parole
    sconce venivano sostituite con : zu zuzu zuzu e glielo mise…! Attento ai “fregami dolce” .
    Proverbi e barzellette contengono e distillano la saggezza dei popoli e del tempo passato. Max938

    • Max938

      Ho ritrovato (facilmente) questo commento di 14 giorni fa ! Zuzu zuzu e glielo mise… ma se
      Silvio lo avesse letto forse non sarebbe incappato nell’incidente Mattarella ! Oramai è troppo tardi ma non è detto perché se viene mantenuto il resto del Nazareno i guai possono
      diventare ben più gravi e irrimediabili . Ai serpenti bisogna infilargli una mela , ma non in bocca !Max938

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
I più letti
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale