CRISI MONDIALE : COSA POSSONO FARE I RISPARMIATORI E GLI INVESTITORI .

Giancarlo Marcotti Commenta per primo

I G20 si confrontano per cercare di uscire dalla crisi. I principali leader mondiali avviano un confronto permanente per trovare proposte efficaci alla crisi economica globale. Quali soluzioni possono trovare i Governi per superare la recessione globale? E cosa possono fare i risparmiatori?

Un contributo di un nostro attento lettore, che volentieri pubblichiamo.

Autore: Davide Battista, consulente finanziario indipendente agli investimenti.

I progressi nelle tecnologie e nelle organizzazioni produttive costituiscono ben più di una moda passeggera. L’attuale ondata evolutiva porta con sé innovazioni che cambieranno per sempre il nostro modo di vivere e di fare affari.

Ciò significa che un elevato numero di società è destinato ad una rapida crescita grazie alla vendita di prodotti e servizi che andranno sempre di più ad alimentare lo sviluppo offrendo alle popolazioni opportunità senza precedenti. Secondo gli studi più recenti però, le nazioni e i risparmiatori ottengono rendimenti negativi, con rischi superiori, rivolgendosi alla consulenza del collocatore.

I grandi investitori istituzionali rendono cioè molto meno di un ordinario titolo di stato? Come è possibile? Questo accade perché il problema che si trovano ad affrontare quanti cercano di trarre profitto da queste eccezionali opportunità è rappresentato dal fatto che non vengono impiegate professionalità organizzate nella medesima direzione. E dato che investire in balia di chi svolge un’attività in contrapposizione con i nostri interessi può rivelarsi altamente rischioso, una competenza ed un vincolo professionale valido con il proprio consulente sono condizioni essenziali.

La trappola del fai da te

Qualche anno fa la Sec (la Consob americana) rese noto uno studio in cui si pubblicavano i risultati dell’educazione finanziaria di massa affidata a siti web, giornali, radio, televisioni e a tutte le altre testate giornalistiche, impostata sul fai-da-te finanziario e durata per anni, a fronte di finanziamenti statali faraonici. Il risultato fu sconfortante. La medesima commissione dovette concludere che il principale pericolo del risparmiatore era diventato in pochi anni "lui stesso".

Come è potuto accadere? Semplicemente, tutte quelle informazioni venivano generate e gestite proprio dai collocatori tramite le loro aziende e gli accordi con soggetti collegati e ordini professionali. Vi sembra che l’Italia c’entri niente con questa storia? Quando si tratta di risparmi, la scelta che appare più facile è spesso quella sbagliata. La strada da prendere con decisione è rappresentata dall’accesso diretto ai fondi d’investimento combinato ad uno studio di consulenza organizzato nell’interesse esclusivo dei propri clienti. In questo modo sarà possibile sostituire alla centralità del sistema bancario-assicurativo la centralità di un sistema di allocazione del capitale basato su fondi d’investimento indipendenti, trasparenti e conformi alle leggi cui sia possibile accedere agli stati, alle aziende e ai risparmiatori mediante assistenza individuale rigorosamente non manipolabile dal sistema bancario assicurativo concorrente.

Ovvero, persone fisiche non giuridiche, esperte, competenti, certificate da esami presso le autorità pubbliche, non membri di alcuna associazione o organismo pubblico o privato, limitate all’uso dei fondi d’investimento, responsabili personalmente e prive di relazioni di qualunque tipo con le assicurazioni, senza cioè nessuna forma di polizza per la responsabilità professionale o altra forma di dipendenza o sponsorship, più o meno nascosta, con i venditori di strumenti finanziari e i vari sottotipi.

La corretta allocazione delle risorse per merito, premierà e stimolerà lo sviluppo di nuove imprese prodotto, rafforzerà le nazioni, le aziende ed i lavoratori sia offrendo loro occupazione di qualità che proteggendoli dalla sottrazione delle coperture previdenziali e correnti, e penalizzerà l’uso distorto della contabilità e della finanza.(sb-ic.com)

Redazioneonline- I Mercati 

In : I Mercati
Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale