La Cassazione fa rivivere una disposizione di legge “morta e sepolta”

Redazione Commenta per primo

Il commento dell’Avv. Vittorio De Luca sulla sentenza della Cassazione relativa al reintegro previsto per i dipendenti pubblici.

Milano, 10 giugno 2016 – La Corte di Cassazione, con la sentenza numero 11868/2016, del 9 giugno 2016, interviene nuovamente sul tema caldo della disciplina applicabile al licenziamento dei dipendenti pubblici. Sostenendo la teoria del doppio binario tra pubblico e privato per il caso di licenziamento di un lavoratore dipendente di un ente pubblico, la Suprema Corte ha infatti ritenuto applicabile la piena tutela reintegratoria prevista dall’art. 18 dello Statuto dei Lavoratori.

La Corte ha espressamente previsto che la versione applicabile dell’articolo 18 sia quella in vigore prima del 28 giugno 2012.

L’avvocato Vittorio De Luca, Managing Partner dello Studio De Luca & Partners di Milano dichiara che “è una sentenza che deve far discutere non solamente per il tema delicato, ma anche per le conclusioni sorprendenti a cui è giunta la Cassazione. La Suprema Corte infatti si spinge sino a far rivivere la formulazione di una disposizione di legge che tecnicamente non esiste più e che è ‘morta e sepolta’. In effetti, nel 2012 il Parlamento Italiano non ha introdotto una disciplina alternativa al vecchio articolo 18, ma ha riformulato la norma fino a quel momento vigente. Pertanto, l’articolo 18 dello Statuto è uno solo e nessuno, nemmeno la Cassazione, può scegliere di applicare una versione della norma che il Parlamento Sovrano ha deciso di sostituire”.

Aggiunge infine l’avvocato De Luca che la conclusione a cui è giunta la Corte è particolarmente significativa per le ripercussioni che la stessa può avere da un punto di vista della certezza del diritto e del conseguente – solo per fare un esempio – non trascurabile impatto in tema di attrazione degli investimenti esteri.

De Luca & Partners è uno studio legale fondato nel 1976, composto da un team di 20 professionisti, che da sempre opera esclusivamente nel campo del diritto del lavoro, fornendo consulenza ed assistenza ad una clientela costituita da società nazionali e multinazionali appartenenti ai più differenti settori merceologici. Le aree di intervento dello studio comprendono il diritto del lavoro, i contratti di agenzia, le relazioni sindacali e il contenzioso.

Articoli correlati

Video
I più letti
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale