Le Borse scommettono su nuovi “aiuti”

Giancarlo Marcotti Commenta per primo

Rialzi generalizzati per i listini internazionali

Rimbalza con vigore Fiat e ne beneficia Exor. Bene Stm, Ferragamo, EGP, Luxottica, Snam, MPS, Generali ed Unicredit. In calo solo Tenaris.

Si conclude il trimestre con rialzi generalizzati per le Borse di tutto il mondo, certamente avranno pesato esigenze di “bilancio”, ma è più probabile che il mercato abbia cominciato a prezzare un aumento delle operazioni di allentamento da parte di diverse Banche Centrali.

Insomma, siamo alle solite, appena i mercati cominciano a scendere, immediatamente si alimentano voci di “aiutini” da parte degli Organismi monetari, ripristinando un po’ di fiducia fra gli investitori.

Ribadisco che non si esce in questo modo da nessuna crisi, la si procrastina e basta, comunque è terminato il terzo quarto e fra qualche giorno cominceremo a conoscere le nuove trimestrali, speriamo in bene.

Piazza Affari ha vissuto una seduta totalmente in territorio positivo, quindi sembra che per il nostro Ftse Mib (+2,74%) anche stavolta, come già accaduto in agosto, quota 20.500 punti abbia retto, personalmente, però, continuo a consigliare prudenza.

Un paio di titoli in controtendenza, insignificante Ansaldo (-0,11%), il ribasso che conta è quello di Tenaris (-1,29%) penalizzato non tanto dal leggero calo dei prezzi petroliferi, bensì dall’incontro avuto a Londra dal top management con gli investitori.

Grandi rimbalzi hanno invece caratterizzato la giornata per il comparto automobilistico, Exor (+5,21%) ha capitalizzato al meglio l’ottima giornata di Fiat Chrysler (+4,78%), più modesto invece il rialzo di Cnh Ind (+2,19%).

Terzo gradino del Podio per Stmicroelectronics (+4,64%) che recupera perlomeno quota 6 euro, potrebbe essere un segnale importante.

Ancora in auge il settore del lusso, Salvatore Ferragamo (+4,29%) è risultato il migliore, ma va rimarcata anche la grande seduta di Luxottica (+3,94%) che conclude sul massimo di giornata a quota 62 euro tondi tondi.

Da segnalare anche il buon momento di Enel Green Power (+4,06%) con tre rialzi nelle ultime quattro sedute e la straordinaria Snam Rete Gas (+3,47%) che si riavvicina ai propri massimi assoluti stabiliti nel luglio scorso.

Positivi, ma con performances molto differenziate i titoli del comparto bancario, anche oggi la migliore è stata Banca MPS (+3,38%), ma ottime performances anche per le due Big: Unicredit (+3,34%) ed Intesa Sanpaolo (+2,94%).

Han guadagnato oltre tre punti percentuali anche titoli “pesanti” come Generali (3,35%), Enel (+3,21%), Atlantia (+3,18%) ed Azimut (+3,12%).

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

Articoli correlati

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
I più letti
Posts not found. Pleae config this widget again!
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale