Mediaset, Cassazione: “Berlusconi ideatore sistema di illeciti”

Redazione Commenta per primo

Depositate le motivazioni della sentenza. “Mai ignorate prove decisive a difesa”

Silvio Berlusconi fu “ideatore del meccanismo del giro dei diritti che a distanza di anni continuava a produrre effetti (illeciti) di riduzione fiscale per le aziende a lui facenti capo in vario modo”. E’ quanto si legge nelle motivazioni della Cassazione sulla sentenza Mediaset che ha confermato la condanna del Cavaliere per frode fiscale.

“La prova la cui mancata assunzione può costituire motivo di ricorso per Cassazione può essere solo quella che avrebbe portato a una diversa decisione” scrivono i giudici della Cassazione per spiegare perché ritengo infondato il ricorso dei legali di Berlusconi che lamentavano il “taglio” dei testimoni deciso dai loro colleghi di primo e secondo grado.

Nel confermare la condanna di Berlusconi a 4 anni di reclusione per frode fiscale, i giudici della Suprema Corte affermano che non vi è stata alcuna violazione dei diritti della difesa dell’ex premier, Di Frank Agrama, di Daniele Lorenzano e di Gabriella Galetto. I motivi dei ricorsi vengono definiti in diritto infondati o privi di pregio.

Adesso le motivazioni della Cassazione arriveranno a Milano dove una diversa sezione della corte d’Appello, la terza, dovrà fissare un processo bis ma al solo scopo di quantificare l’interdizione dai pubblici uffici che non può essere di 5 anni ma deve essere compresa stando ai giudici di legittimità tra 1 e 3 anni. Il processo dovrebbe essere celebrato tra la fine di settembre e i primi di ottobre in una sola udienza. Poi gli atti torneranno in Cassazione per la decisione definitiva sull’interdizione.

Per approfondimenti  visita: http://www.tmnews.it

Articoli correlati

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale