Il Minieuro aiuta le Borse europee

Giancarlo Marcotti Commenta per primo

Piazza Affari sale trainata da Enel 

Bancari contrastati, due Popolari sul fondo, mentre le Big crescono. Svetta Atlantia davanti a Diasorin e Recordati. Nuovo massimi per Poste ed Amplifon.

Orfane di Wall Street (gli Stati Uniti festeggiano il loro “I Maggio”) le Borse europee terminano la seduta di inizio settembre con rialzi generalizzati, guadagni soltanto frazionali per Francoforte (+0,1%) e Parigi (+0,2%), mentre gli acquisti sono stati decisamente superiori sulla City di Londra (+1,0%).

A metà strada il nostro Ftse Mib (+0,61%) nonostante il comparto bancario finisca decisamente contrastato. Il nostro indice di riferimento prosegue così il buon rimbalzo cominciato il giorno dopo Ferragosto.

Sul fondo infatti troviamo Ubi Banca (-1,68%) e Banco BPM (-0,74%) probabilmente il calo deve essere messo in relazione al guadagno (+6,55%) di Banca MPS.

Ribassi anche per Tenaris (-0,54%), Stmicroelectronics (-0,43%), Pirelli (-0,32%) e Prysmian (-0,23%).

Ma rivolgiamo la nostra attenzione alla parte alta della classifica, a sorpresa troviamo in testa alla graduatoria Atlantia (+2,39%) che pare possa consolidare quota 22 euro, sappiamo però che il titolo potrà sovraperformare, per le note vicende, la volatilità dell’indice di appartenenza.

Si ferma a dieci centesimi dal proprio massimo storico Diasorin (+1,86%), quarto nella classifica dell’anno in corso (+56,6%).

E completa il podio un altro titolo che sta facendo felici tutti gli azionisti mantenendosi su livelli stratosferici: Recordati (+1,86%).

La classifica delle performances YTD è sempre guidata da Azimut (+1,62%) che dall’inizio dell’anno in corso sta guadagnando la bellezza dell’83,6%!!!

Torna immediatamente a correre Leonardo (+1,35%) che termina sul massimo di giornata a quota 11,28%.

Ma concludiamo evidenziando i tre titoli che oggi hanno ritoccato il proprio massimo storico, si tratta di Amplifon (+1,28%), Poste Italiane (+1,06%) e soprattutto Enel (+1,30%) che conclude sul massimo di giornata a quota 6,68 euro.

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

 

Articoli correlati

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale