Nemmeno la Catalogna fa paura alle Borse

Giancarlo Marcotti Commenta per primo

All’indomani del massacro da parte della Guardia Civil

Fiat al solito record storico. Bene Ubi Banca, Stm e Ferrari. In calo ancora Telecom. Wall Street sta ritoccando nuovamente i massimi assoluti.

L’Europa sta mandando continui segnali di disgregazione, ma le Borse continuano imperterrite la loro corsa, nulla le può fermare, ed ecco che dopo una giornata a dir poco drammatica, non solo non subiscono alcuna battuta d’arresto, ma mettono a segno rialzi generalizzati.

Londra (+0,9%) è risultata la migliore di giornata, ma la palma di indice del giorno spetta ancora una volta a Francoforte (+0,6%), il Dax30, facendo segnare al fixing 12.902,65 punti, ritocca il proprio record storico. Incredibile!!!

Naturalmente Madrid (-1,2%) è andata in controtendenza, affossata dal settore bancario, a subire i maggiori ribassi, neanche a dirlo, le Banche catalane, il Banco Sabadell (-4,5%) e Caixabank (-4,4%) nonostante i cali odierni, da inizio anno stanno comunque mettendo a segno una performance di tutto rispetto (+30%). Le vendite hanno comunque interessato anche tutti gli altri titoli del settore: Bankia (-3,3%), BBVA (-2,4%) e Banco Santander (-1,6%).

Il nostro Ftse Mib (+0,51%) termina nuovamente sul massimo di giornata sorretto anche dalla buona partenza di Wall Street che, neanche a dirlo, sta ritoccando nuovamente tutti i massimi assoluti.

Insomma, guardando le Borse si dovrebbe convenire che nel mondo non c’è mai stato un periodo migliore di quello che stiamo vivendo, eppure non sembrerebbe.

Il nostro indice principale ha concluso venerdì scorso il terzo quarto con una performance decisamente positiva (+10,3%) si è trattato del quinto trimestre consecutivo che termina con un guadagno per Piazza Affari.

Il best performer odierno è anche il best performer dell’anno, si tratta di Ubi Banca (+4,33%) che nell’anno in corso sta regalando grandi soddisfazioni ai propri azionisti (+89,4%).

Sono certamente felici anche gli azionisti dei due titoli che sono oggi saliti sul podio, mi riferisco a Stmicroelectronics (+3,55%) che da inizio anno sta guadagnando il 58,8% e Ferrari (+2,62%) la cui performance YTD è assolutamente straordinaria (+75,2%).

Ennesima giornata trionfale per l’intera galassia Agnelli, hanno infatti registrato ottimi guadagni anche Cnh Ind. (+1,87%), Exor (+1,58%) e, neanche a parlarne, Fiat Chrysler (+0,86%) all’ennesimo nuovo record storico.

Da segnalare poi l’ottima performance di Salvatore Ferragamo (+2,40%) in una giornata comunque positiva per il comparto del lusso: Luxottica (+0,99%), Moncler (+0,12%), ma Yoox Net-a-Porter (-0,57%).

Ancora un ribasso per Telecom Italia (-1,83%) maglia nera di giornata, per gli azionisti un anno ancora privo di soddisfazioni.

Torna a scendere anche Saipem (-1,10%) maglia nera per il 2017, il titolo deve assolutamente tornare a salire per cercare perlomeno di conclude l’anno riducendo le perdite accumulate finora (-32,6%).

Ed ora concentriamo su Wall Street: il Dow Jones ha sfondato per la prima volta anche i 20.500 punti. Strepitoso!!!

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

 

Articoli correlati

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale