Piazza Affari continua a stupire

Giancarlo Marcotti Commenta per primo

E’ la Borsa milanese la migliore

Bene i titoli del comparto bancario, continua la risalita Telecom, bene Fiat che traina Exor. Non si ferma Saipem. Nuovi record per Enel ed Italgas.

Sui nostri media non si parla d’altro che di recessione economica, eppure la nostra Borsa, dall’inizio dell’anno, è la migliore d’Europa … che strano!

Anche oggi il nostro indice di riferimento è risultato decisamente il migliore, grazie alla buona prova dei titoli del comparto bancario, ma non solo.

Positiva anche Londra (+0,2%), mentre Parigi (-0,2%) e Francoforte (-0,3%) hanno nuovamente ceduto alle vendite.

Best performer di giornata Ubi Banca (+4,27%) dopo che la Corte d’Appello di Milano ha stabilito che la Banca non dovrà risarcire gli ex azionisti di Banca delle Marche.

Come abbiamo anticipato, poi, la seduta è risultata positiva per tutti i titoli del settore, sale sul terzo gradino del podio Banco BPM (+2,71%) che torna a salire dopo tre ribassi di fila, bene anche Mediobanca (+1,88%), Intesa Sanpaolo (+0,95%), Bper Banca (+0,82%) ed Unicredit (+0,14%).

Dopo aver consolidato quota 13 euro sembra ora poter ripartire alla grande Fiat Chrysler (+3,65%) che ha trascinato al rialzo anche Exor (+1,98%).

Da segnalare la continua risalita di Telecom Italia (+2,69%) tornata sui livelli dai quali aveva stornato nello scorso mese di dicembre, le prossime sedute saranno decisive per capire fin dove potrà estendersi il rimbalzo partito lo scorso 23 gennaio.

E non smette di stupire Saipem (+1,85%), il guadagno da inizio anno risulta davvero impressionante (+45,1%).

Ed eccoci ai “consueti” records. Ritoccano oggi i propri massimi storici Italgas (+1,56%), ma soprattutto Enel (+1,31%) che sta salendo consecutivamente da cinque mesi.

Continua infine il trend rialzista anche Atlantia (+1,53%) ormai ritornata quasi in area 22 euro.

Giornata da dimenticare per Stmicroelectronics (-3,62%), Amplifon (-3,56%) e Prysmian (-3,09%).

Al momento il Dow Jones e lo S&P500 stanno lasciando sul terreno mezzo punto percentuale, va peggio al Nasdaq (-0,7%) appesantito dal calo dei titoli del comparto biotech.

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

 

Articoli correlati

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
I più letti
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale