Come riconoscere una piattaforma di trading affidabile

Redazione 2 Commenti

Per iniziare a guadagnare con il forex e con il trading online in generale, bisogna come prima cosa trovare un broker forex sicuro e affidabile. Cosa spesso più facile a dirsi che a farsi. Sono infatti molti i trader che si avvicinano al trading online e al forex e che trovano molta difficoltà nel riuscire a selezione un broker sicuro, ciò è dovuto all’eccessivo numero di broker forex operativi e al numero sempre più in crescita di quelli appena approdati nel mercato del trading.

La domanda quindi viene spontanea: in questa “giungla” di broker forex, come facciamo a scegliere il miglior broker forex ed evitare di incappare in dei broker forex truffa?

In questo nostro articolo andremo a vedere i principali punti chiave da controllare durante la ricerca del broker forex più affidabile.

La licenza prima di tutto

Se volete guadagnare con il forex nel lungo termine, dovete assicurarvi di trovare un broker sicuro e affidabile. L’unico modo per evitare di incappare in broker forex truffa, è quello di controllare che il broker forex che avete scelto abbia regolare licenza. Tutti i broker forex che operano su suolo europeo, devono avere la rispettiva licenza fornita dall’ente regolatore del paese dove il broker ha sede legale.

Per fare un esempio quindi, se un broker forex ha sede a Cipro, dovrà per forza di cose avere la licenza CySec, che è l’organo di controllo finanziario cipriota. Se invece il broker ha sede legale in Italia, dovrà avere regolare licenza CONSOB. In Inghilterra invece vi è la FCA (Financial Conduct Authority). Inoltre, tutti i broker forex che operano su suolo europeo devono anche rispettare le direttive MiFID (Markets in Financial Instruments Directive).

Scegliete solamente broker forex dotati di regolare licenza, perché i broker che l’hanno ottenuto hanno passato con successo i regolari controlli. Inoltre, tutti i broker forex dotati di una licenza, devono sempre rispettare le direttive europee e sottostare a controlli periodici. Il tutto per assicurare ai trader che i broker forex operino rispettando criteri di trasparenza e legalità.

Deposito minimo

Ogni broker forex offre un diverso deposito minimo per poter aprire un account di trading forex sulla sua piattaforma di trading. Generalmente parlando però, nel trading forex il deposito minimo è davvero basso: vi sono dei broker forex che permettono anche di aprire un account di trading con “soli” 100-200 euro e solitamente il deposito minimo è quasi sempre inferiore ai €500.

La scelta del deposito quindi è a totale discrezione dei trader che possono anche depositare cifre superiori al deposito minimo richiesto. Spesso, maggiore è il deposito iniziale, maggiori sono i servizi extra di cui potrete disporre.
Molti broker forex offrono differenti tipi di account a seconda della somma depositata inizialmente ma indipendentemente dalla quanto il trader sceglie di depositare, ricordatevi sempre di non esagerare e di non mettere a rischio capitale che non potete permettervi di perdere, ciò significa che, se vi ritroverete nel malaugurato caso di perdere i soldi investiti nel trading forex, questo non andrà a condizionare la vostra stabilità finanziaria.

Piattaforma di trading forex

Sono molte le piattaforme di trading forex che potrete trovare online: i broker forex spesso offrono ai propri clienti anche più di una piattaforma di trading forex. Nella stragrande maggior parte dei casi, i broker forex hanno una piattaforma sviluppata da loro, e una versione della piattaforma Metatrader4 modificata ad hoc per i loro servizi.

La Metatrader4 è la piattaforma di trading forex più completa ed avanzata di tutte, utilizzata soprattutto da trader professionisti. Proprio per questo motivo, i broker forex offrono anche delle piattaforme di trading forex “alternative”, sviluppate da loro, e con una grafica più facile da comprendere anche per i trader meno esperti. Molti broker forex inoltre, offrono le loro piattaforme sia in versione web-based (dovrete semplicemente accedere al sito del broker), sia in versione scaricabile (dovrete scaricare la piattaforma sul vostro computer o mac).

I broker forex sono sempre al passo con la tecnologia, per questo hanno creato anche le versioni “mobile” delle loro piattaforme di trading. Potrete quindi anche scaricare la piattaforma di trading sul vostro smartphone e tablet, per fare trading forex ovunque vi troviate. Vi sono anche broker come il noto eToro, che offrono piattaforme di social trading, la nuova frontiera del trading forex che permette ai trader di copiare le operazioni svolte da altri trader professionisti.

E’ bene quindi informarsi sui differenti tipi di piattaforme di trading offerte da un broker forex e sceglierne una seria, affidabile e stabile (quindi senza problemi di connessione o rallentamenti). Cercate quindi su internet recensioni riguardanti le piattaforme di trading forex, per esempio su blogfinanza.com trovate una recensione su eToro, broker forex leader nel campo del social trading.

Spread, commissioni e leva finanziaria disponibile

Un altro aspetto da controllare quando si deve scegliere un broker forex affidabile, è proprio quello relativo alle commissioni e alla leva finanziaria che il broker forex offre. La leva finanziaria permette ai trader di muovere capitali più grossi di quelli di cui realmente dispongono. Giusto per fare un esempio, una leva 1:100 permette di muovere ben €10.000 utilizzando solamente €100. Ciò perché per ogni euro investito, in realtà ne staremo investendo 100 grazie alla leva finanziaria.

La leva finanziaria viene offerta dai broker forex e ogni broker offre leve differenti. Di solito le leve finanziarie partono da un minimo di 1:5, fino ad arrivare ad un massimo di 1:400. Se non avete mai fatto trading forex prima d’ora, cercate di utilizzare una leva massima di 1:100 nelle vostre operazioni. Infatti, la leva finanziaria amplifica sia i vostri guadagni che le vostre perdite. Maggiore è la leva che utilizzate, maggiore è il rischio a cui vi esponete.

Per quanto riguarda gli spread e commissioni, ovvero i “costi” di apertura operazioni, informatevi presso il sito del broker forex. A seconda dell’asset, lo spread varia: vi sono cambi valutari che hanno uno spread più alto di altri. Assicuratevi di trovare un broker forex che offra uno spread basso, e possibilmente fisso: se utilizzerete uno spread variabile, in caso di forti oscillazioni nel valore dell’asset su cui volete investire, lo spread aumenterà.

Maggiore è lo spread, maggiore è il costo che pagate per aprire la vostra posizione. Avere uno spread fisso dà il vantaggio, specialmente per chi è alle prime armi, di poter fare trading forex pagando sempre lo stesso spread e di evitare di incappare in costi più elevati del solito per operare nel forex.

Servizio clienti

Ultimo punto della nostra lista, ma per questo non meno importante degli altri, riguarda proprio il servizio assistenza clienti del broker forex. In caso che abbiate un problema con la piattaforma di trading, dovrete per forza di cose rivolgervi al servizio clienti del broker. E’ importante sapere che il servizio clienti è composto da personale qualificato, affidabile e sempre presente per ogni evenienza.

Assicuratevi che il broker forex offra assistenza in Italiano e che sia reperibile non solamente tramite indirizzo email, ma anche via telefono. Spesso alcuni broker forex offrono anche un servizio di assistenza via live chat dal loro sito, così da poter entrare subito in contatto con il team di supporto e risolvere il proprio problema in un batter d’occhio.

Articoli correlati

  • atodon

    Contrariamente a tutte le opinioni negative su Capmbit io ho avuto esperienze positive.
    Su un versamenti di 1000 € ho già avuto un ritorno tempestivo (una settimana) di 399 €.

    • Fabio Strazzari

      Anche io positivo

      Aspetto di vedere come avviene il prelievo

Video
I più letti
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale