Scende anche Wall Street

Giancarlo Marcotti Commenta per primo

Nonostante le brutte notizie

Si salva solo Goldman Sachs. In calo Du Pont, Verizon e Boeing. Sul Nasdaq sale ancora eBay, nuovo crollo, invece, per Vimpelcom.

Eppure era arrivata una magnifica notizia, il FMI ha tagliate le stime di crescita dell’economia americana per l’anno in corso, ora l’Istituto guidato da Christine Lagarde prevede per il 2015 una crescita del Pil a stelle e strisce non superiore al 2,5% (la stima precedente arrivava ad un più corposo +3,1%).

E poi, come se ciò non bastasse, la Presidentessa del Fondo Monetario Internazionale, Christine Lagarde, è arrivata persino a consigliare alla Presidentessa della Fed (e poi le donne si lamentano per la parità di genere!), Janet Yellen, di non alzare i tassi almeno fino al giugno del 2016, quindi di aspettare almeno un anno.

E’ una notizia straordinaria per i mercati finanziari, ma probabilmente non è stata credibile, perché, dopo essersi improvvisamente infiammati, i listini sono immediatamente tornati a scendere perlomeno per tutta la mattinata newyorkese, poi, nel pomeriggio si sono stabilizzati.

Occorre poi ricordare che le prime richieste di sussidi alla disoccupazione sono risultate in calo (276.000 unità) ed al di sotto delle aspettative, mentre peggio delle stime della vigilia è risultato il dato sulla produttività, calata nel primo trimestre dell’anno del 3,1%.

Insomma la volatilità, da molti pronosticata, non si è fatta attendere e dovremmo ritenere probabile che rimanga una scorbutica compagna di viaggio anche nelle prossime settimane.

Giornata ancora in sofferenza per il petrolio, così come per l’oro, il dollaro è sceso nuovamente sotto quota 1,12 nei confronti dell’euro.

Dow Jones (-0,94%) soltanto Goldman Sachs (+0,28%) si è salvato dalle vendite

In calo Du Pont (-2,22%) così come Verizon (-2,00%) colpito dalle vendite dopo la bocciatura arrivata da JP Morgan, quindi Boeing (-1,82%) in calo nonostante le continue discese dei prezzi petroliferi.

S&P500 (-0,86%) svetta eBay (+0,77%) che sfiora nuovamente il proprio record storico, alle sue spalle Abbvie (+0,61%), sale anche il colosso della biotecnologia Amgen (+0,61%)

Ancora in discesa Emerson Electric (-2,35%), stessa sorte per National Oilwell (-2,07%), quindi Halliburton (-1,99%).

Nasdaq (-0,79%) risorge Wynn Resorts (+7,24%), in forte rialzo, anche se la chiusura è arrivata molto distante dal massimo di giornata, Dish Network (+4,86%), quindi Sba Comm. (+3,41%).

Nuovo crollo di Vimpelcom (-6,28%), in calo anche Western Digital (-2,79%), quindi Kla Tencor (-2,37%).

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

Articoli correlati

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale