Spariscono le province

Redazione Commenta per primo

Via libera della camera, con 260 sì e 158 no, al disegno di legge sulle province, già approvato in prima lettura e modificato dal senato.

Il provvedimento stabilisce riforme in materia di enti locali, prevedendo l’istituzione delle città metropolitane, la ridefinizione del sistema delle province e una nuova disciplina in materia di unioni e fusioni di comuni. Il Pd ha votato a favore con Scelta Civica, Psi, Centro democratico.

Contro si sono espressi M5s, Forza Italia, e Fratelli d’Italia. “L’approvazione definitiva della legge sulle Province e le citta’ metropolitane e’ un successo che arriva dopo anni di attesa.

E’ il primo importante passaggio per la razionalizzazione dell’assetto istituzionale italiano e per un concreto risparmio delle risorse pubbliche. Il Governo risponde alla crisi con i fatti: viene semplificata la struttura amministrativa degli enti locali e la si rende piu’ rispondente all’esigenza di efficienza a cui siamo chiamati.

E’ stato compiuto un passo decisivo che trovera’ compimento con la riforma costituzionale e la revisione del titolo V. La politica ha dato prova di sapersi autoriformare e di mantenere le promesse fatte agli italiani. Oggi abbiamo la prova che cambiare si puo’: andremo avanti per ridare fiducia ed efficienza al Paese”. Lo dichiara in una nota il vicesegretario del Pd, Lorenzo Guerini.

Fonte: ItaliaOggi

Articoli correlati

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale