Squinzi: “Si aumenta il carico fiscale anziché ridurre la spesa”

Redazione Commenta per primo

Il Presidente di Confindustria definisce la Tasi “un’altra botta”. Sottolinea come nel 2012 il nostro Pil sia calato del 2,4% e dell’1,9% nel 2013, per non far salire la disoccupazione a livelli intollerabili è necessario un taglio del cuneo fiscale.   

(AGI) – Rho (Milano), 2 mar. – Il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, appare scettico di fronte alle ipotesi circolate a proposito della Tasi: “Ho visto i numeri oggi, sembra un’altra botta. Pare ancora una volta che si voglia aumentare il carico fiscale e recuperare risorse invece di ridurre i costi”, ha detto Squinzi durante la conferenza stampa di inaugurazione del Micam.

Per il presidente di Confindustria si dovrebbe puntare maggiormente sulla “Spending review che Cottarelli ha avviato, spero che sia portata fino in fondo”.

E ancora. “A Matteo Renzi invidio sicuramente l’età ma anche l’energia e la gran voglia di fare: mi sembra che potenza nel motore ce l’abbia e mi auguro che sia capace di scaricarla a terra”.

Per il presidente di Confindustria, la priorità su cui si deve concentrare il nuovo governo e’ il lavoro e su questo “spero che ci siano provvedimenti incisivi in tempi rapidi”.

“L’occupazione e’ l’emergenza numero uno per il Paese: su questo si deve concentrare il governo perché solo dal lavoro’ può venire occupazione e far ripartire la produzione delle imprese e consumi interni”, ha sottolineato Squinzi che ha ricordato come nel 2012 il pil italiano sia calato del 2,4%, con un ulteriore calo dell’1,9% nel 2013.

Una situazione che ha definito di “estrema negatività che si e’ tradotta in un aumento della disoccupazione” del 13% con un picco del 45% per quella giovanile.

Su questo fronte, ha aggiunto Squinzi, e’ “necessario un intervento sul cuneo fiscale e mi sembra che Matteo Renzi condivida questa impostazione”.

Per approfondimenti visita AGI

Articoli correlati

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale