• Wall Street continua a stabilire nuovi massimi storici
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Il Presidente Trump sull’orlo dell’impeachment, una situazione internazionale che molti definiscono esplosiva, Goldman Sachs che mette in guardia gli investitori da una possibile “bolla-tech”, ed in tutta questa situazione Wall Street che fa? Supera e migliora ogni precedente record storico. Il Dow Jones e lo S&P500 arrivano a quotazioni che qualche mese fa non si sarebbero neppure

    Continua ...
  • Piazza Affari sempre peggio, banche vicine al baratro
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Sale solo Brembo Sul fondo: Mediaset, Recordati, Banco BpM, Banca Generali, Saipem, UnipolSai, Poste Italiane, Bper Banca, Italgas, Buzzi Unicem, Unipol. Chiusa Francoforte ed altre Piazze minori europee, la settimana inizia male per le Borse del Vecchio Continente ed al solito Piazza Affari veste per l’ennesima volta la maglia nera. Londra (-0,3%) e Parigi (-0,7%) hanno risentito del

    Continua ...
  • Un grafico sul quale riflettere: lo S&P500 – IMPORTANTISSIMO
    Giancarlo Marcotti 1 Commento

    Lo S&P500 è l’indice di riferimento della Borsa americana, raggruppa grossolanamente le cinquecento aziende statunitensi a maggior capitalizzazione, sono rappresentati tutti i settori economici ed è considerato ovviamente il benchmark più attendibile del mercato azionario a livello globale. Quello che riporto è il grafico dello S&P500 negli ultimi trent’anni, ogni “candela”

    Continua ...
  • Gli attentati alimentano le Borse
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Ftse Mib (+0,46%) Vola Banco BPM davanti a Prysmian ed Italgas che ritocca nuovamente il proprio massimo storico, perdono oltre un punto percentuale Telecom ed Unipol.  Ormai è diventata una costante, il giorno successivo ad attentati terroristici le Borse salgono, non è chiaro il motivo, la logica lascerebbe supporre il contrario, ma tant’è … Alcuni metteranno in connessione il

    Continua ...
  • S&P500: record storico. Supera quota 2.400 punti
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Dopo aver concluso le contrattazioni il 5 maggio scorso a 2.399,29 punti, l’8 maggio a 2.399,38 punti ed il 10 maggio a 2.399,63 punti, oggi, finalmente, lo S&P500, l’indice di riferimento della Borsa americana, quello composto dai 500 titoli a maggior capitalizzazione, ha sfondato il muro dei 2400 punti, facendo segnare al fixing 2.402,32 punti, nuovo record storico. Ci siamo tolti

    Continua ...
  • Ecco chi investe al ribasso sulla Borsa americana
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    “Da mesi i traders di Wall Street si arrovellano per capire chi sia il misterioso acquirente di coperture assicurative da milioni di dollari contro l’eventualità di un tracollo del sistema finanziario.” Così iniziava l’articolo più letto de “Il Sole 24 Ore” pubblicato sabato scorso sotto il titolo “Il giallo di mister «50 Cent»: investe 120 milioni $ su un indice che non

    Continua ...
  • Wall Street in catalessi
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Ancora una seduta narcotizzata, la differenza fra il massimo ed il minimo di giornata, ossia il campo di variazione odierno, per quanto riguarda lo S&P500, è stato dello 0,25%. In assenza di dati macro di una certa rilevanza e ormai scontato il rialzo di un quarto di punto da parte della Fed non rimane che attendere la conferenza stampa che terrà Janet Yellen mercoledì prossimo dopo

    Continua ...
  • Wall Street vuole riflettere
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Più che un ribasso, quello odierno, assomiglia ad un rallentamento in attesa che la situazione si chiarisca. Non sembra in discussione il rialzo dei tassi la prossima settimana, ma il mercato sembra voler avere certezze su quel che accadrà dopo, cioè quante volte ancora verranno alzati i tassi nell’anno in corso? E’ chiaro che molto dipenderà dall’andamento dei prezzi, occorrerà

    Continua ...
  • Wall Street irrefrenabile: nuovo record storico per il Dow Jones
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    E siamo a nove, per la nona volta consecutiva l’indice Dow Jones ha migliorato il suo massimo assoluto, e certamente non si fermerà, la bolla speculativa che sta interessando le Borse più liquide, ossia Wall Street e Francoforte non si ferma, anzi si alimenta. Ormai tutti hanno capito quel che sta accadendo sui mercati, nulla, per il momento, può fermare questi acquisti sui listini

    Continua ...
  • Wall Street monotona e ripetitiva, finché un bel giorno …
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Concentriamo oggi l’attenzione esclusivamente sul Nasdaq ed analizziamo quel che è accaduto da inizio anno, ricordiamo solo che il cosiddetto indice dei titoli tecnologici aveva cominciato a salire dal 4 novembre, ossia tre sedute prima della elezione di Trump a nuovo Presidente degli Usa. Ebbene negli ultimi due mesi dell’anno scorso il Nasdaq aveva guadagnato circa 6 punti percentuali e

    Continua ...
Video
I più letti
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale