• Il Fondo monetario: “Un’impresa italiana su tre fatica a pagare i debiti”
    Redazione Commenta per primo

    Un terzo delle imprese italiane ha difficoltà nel pagare i debiti alle banche. Lo scrive il Fondo monetario internazionale, sottolineando che la situazione è critica soprattutto per le Pmi. Il Fmi aggiunge poi che "le famiglie, nonostante il calo dei redditi, hanno un debito basso: i rischi sono mitigati dal considerevole patrimonio netto". Tuttavia, sostiene, "i giovani hanno una quota sempre

    Continua ...
  • Le aziende italiane small cap sono in fase di grandi cambiamenti?
    Redazione Commenta per primo

      Kathleen Dewandeleer Senior Portfolio Manager European Small Cap Equity, Kempen Capital Management, Edimburgo Guardando l'Italia da lontano, c’è più di un motivo per essere pessimisti. Infatti, la maggior parte degli italiani sembrano essere piuttosto pessimisti circa le prospettive del proprio Paese. La recessione globale ha colpito duramente la zona periferica europea e

    Continua ...
  • Il suicidio dei partiti (di destra e di sinistra)
    Redazione Commenta per primo

    Sarà perché non vivo più in Italia, ma non riesco a reprimere un senso di nausea e di noia profonda non appena, sfogliando un giornale, leggendo un sito internet o guardando un talk show in tv sento parlare un politico. Tutti i politici, di destra e di sinistra. Alfano o D’Alema, Letta o il suo alter ego Monti, Epifani o Cicchitto: la politica – con un Berlusconi impegnato a cercare una

    Continua ...
  • “Province abolite a fine anno. Potere ai Comuni”
    Redazione Commenta per primo

    Il ministro per gli Affari regionali e le autonomie locali Graziano Delrio illustra il progetto:resistenze anche nel Pd. Resistenze all’abolizione delle Province? Eccome se ce ne sono, anche dentro il Pd. Ma abbiamo fatto una promessa agli elettori e adesso dobbiamo mantenerla". La Leopolda è appena finita, Matteo Renzi sta ancora fronteggiando l’assalto dei sostenitori e dei fan a

    Continua ...
  • Roma celebra il «divus» Augusto
    Redazione Commenta per primo

    Il "divino" Augusto (63 a.C - 14 d.C.) conquista ancora l'attenzione del mondo. Roma, la sua città, lo celebra in occasione del bimillenario della morte con una mostra alle Scuderie del Quirinale (www.scuderiequirinale.it) che tutti attendevano. Si celebra il carisma e la forza politica del principe "maximus" che riuscì dove Cesare fallì. L'impero romano raggiunse la massima espansione

    Continua ...
  • Da MoneyFarm e UBS arriva un’infografica su debito pubblico e il suo prezzo sui mercati
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Milano, 26 settembre 2013 - Tutti sanno a grandi linee cos’è il Debito Pubblico e qual è il panorama europeo. Ogni giorno si sente parlare di Spread o di Deficit. E’ ormai noto che l’Italia, tra i Paesi dell’Unione Europea più colpiti dalla crisi (Portogallo, Irlanda, Grecia e Spagna), vanta il più alto debito pubblico, cresciuto costantemente nel corso degli anni.  È per

    Continua ...
  • Bce: ok Eurozona, in Italia più “rischi” su obiettivi deficit 2013
    Redazione Commenta per primo

    Roma, 12 set. (TMNews) - Spiragli di miglioramento dall'economia dell'area euro, secondo la Bce, ma in Italia aumentano i rischi per il conseguimento dell'obiettivo di disavanzo delle amministrazioni pubbliche nel 2013. I dati di cassa fino a luglio 2013 indicano un fabbisogno finanziario cumulato di 51 miliardi di euro, in aumento da quasi 28 miliardi rispetto allo stesso periodo del 2012:

    Continua ...
  • L’Ocse raffredda l’ottimismo: Italia è ancora in recessione
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Roma - L'Italia resterà, alla fine del 2013, l'unico Paese del G7 ancora in recessione. Le stime dell'Ocse, rese note ieri, raffreddano le speranze di ripresina per fine anno, che invece dovrebbe chiudersi con un pesante calo del Pil: -1,8%. Nell'Eurozona, Germania e Francia mostrano un terzo e un quarto trimestre in buona ripresa, mentre per il nostro Paese rimane il segno meno. «Gli

    Continua ...
  • Allarme lavoro, Cna: a fine del 2013 si rischiano 3,5 milioni di disoccupati
    Redazione Commenta per primo

    A giugno il numero degli occupati, circa 22 milioni e mezzo, ha raggiunto il valore più basso del nuovo secolo Alla fine del 2013 gli italiani che non hanno un lavoro - si legge in una nota del Centro Studi Cna - potrebbero arrivare a 3 milioni e mezzo: 400mila in più dei 3 milioni e centomila di oggi. Nel frattempo, a giugno, il numero degli occupati, circa 22 milioni e mezzo, ha

    Continua ...
  • Nessuno ama l’Italia
    Redazione Commenta per primo

    Tutto ciò che ha scritto Magdi Cristiano Allam nell’articolo pubblicato ieri è verissimo (cfr: Il Giornale 5 agosto 2013). Infatti, è diventato sempre più difficile dichiarare che si ama l’Italia, visto che i diritti degli immigrati vengono quasi sempre anteposti a quelli degli italiani. Ma è ormai da diversi anni che mettere in luce quali siano i terribili danni inferti dalla

    Continua ...
Video
I più letti
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale