• Wall Street non cambia e prosegue la sua … camminata
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Wall Street sta diventando noiosa, le sedute hanno un copione che si ripete in continuazione, sempre uguale a se stesso, sempre la stessa solfa, nei primissimi minuti qualche timidissima vendita che viene immediatamente “servita”, poi solo acquisti fino al fixing. Per il Dow Jones (+0,18%) si è trattato delle settimo rialzo nelle ultime nove sedute, ma non si possono nemmeno chiamare 

    Continua ...
  • Wall Street stratosferica continua a gonfiarsi
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Il dollaro sui minimi dallo scorso 9 novembre fa volare Wall Street. Dow Jones (+1,12%) al quarto miglior fixing di sempre, S&P500 (+0,61%) al secondo miglior fixing di sempre ed il Nasdaq (+0,70%) che continua a polverizzare record storici in successione. Inutile rimarcare, come ormai stiamo facendo da tempo, che tutti questi exploit di Borsa non hanno nulla a che fare con l’andamento e

    Continua ...
  • Wall Street: parte bene il 2017
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Si usa dire: buona la prima Classica seduta ad “U” per i principali indici di Borsa a Wall Street. Partenza ben oltre la parità, ma dopo quaranta minuti improvvisamente spariscono gli acquisti. Prima più lentamente e poi sempre più velocemente il Dow Jones, lo S&p500 ed il Nasdaq cominciano a scendere, ma nessuno dei tre indici principale arriva ad azzerare i guadagni. Quando

    Continua ...
  • Wall Street: voglia di tirare i remi in barca
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Nonostante dati macro inferiori alle attese la Borsa americana conclude in ribasso la prima seduta di settimana, “colpa” soprattutto di Stanley Fischer, vicepresidente della Fed e “Falco” per eccellenza all’interno del board. Cosa ha detto Fischer? Perdonerete certamente l’autocitazione, non vorrei passare per immodesto, ma il vicepresidente della Fed, nonché ex Governatore

    Continua ...
  • Wall Street non molla
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Segni meno davanti alle performance dei tre indici principali della Borsa americana, tuttavia sono ribassi quasi insignificanti, Wall Street non vuol cedere, ma la settimana prossima sarà quella decisiva. In una giornata priva di dati macro ancora una volta ha vinto la prudenza, il range sul Dow Jones non ha superato i 94 punti ossia il mezzo punto percentuale, siamo quindi ancora in una fase

    Continua ...
  • Wall Street non cambia mai
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Io ve lo continuo a ripetere, e le sedute si susseguono a fotocopia: iniziale discesa, poi recupero fino ai minuti finali finché qualcuno intasca il guadagno giornaliero. E non vi sto nemmeno consigliando di inserirvi in questo “gioco”, ossia di attendere l’esaurirsi delle vendite iniziali per comprare e poi vendere a fine seduta, certamente è un gioco che potrà fruttare, ma quando

    Continua ...
  • Wall Street non può calare, almeno per il momento
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Purtroppo questi rialzi li pagheremo cari, per ora, tuttavia, continueremo a veder prevalere gli acquisti nonostante gli indici di Borsa si trovino già sui massimi assoluti. Non sembra ancora arrivato il momento di “scrollare l’albero per far cadere i frutti”. Grande attesa per conoscere il dato sulla fiducia dei consumatori che ha fatto registrare un calo inferiore alle attese. A

    Continua ...
  • Wall Street: ancora un record storico per il Dow Jones
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Lo S&P500 (-0,14%) ed il Nasdaq (-0,38%) han visto prevalere le vendite, ma il vecchio Dow Jones (+0,14%) ha messo a segno l’ottavo rialzo di fila ed il sesto record storico consecutivo. Non hanno avuto effetto alcuno le previsioni negative del FMI che ha tagliato le stime della crescita mondiale per l’anno in corso ed per il 2017, attribuendo la revisione al ribasso alla Brexit, una

    Continua ...
  • Wall Street: prevalgono le vendite, ma rimane la fiducia
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Indici americani poco mossi Merck, Du Pont e Wal Mart i migliori. In calo McDonald’s Visa e Chevron. Crolla Tesla dopo un’acquisizione. Sul Nasdaq risale il settore biotech. La scoppola è arrivata alla chiusura delle Borse europee, è vero che successivamente hanno prevalso ancora le vendite, ma non c’è stato il temuto crollo. Wall Street è parsa quindi più fiduciosa nei confronti

    Continua ...
  • Wall Street limita il ribasso
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Con un recupero finale Bene i titoli difensivi, in calo Caterpillar ed il comparto bancario. Sul Nasdaq si muove al rialzo di nuovo Amazon. Anche gli indici americani terminano la giornata con un segno meno davanti alla performance, ma il ribasso, grazie ad un recupero nella seconda parte della seduta, è stato decisamente limitato. Ciò non significa che Wall Street sia già pronta a

    Continua ...
Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale