• Wall Street: il Dow Jones ritrova quota 22.000 punti
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Avanti a piccoli passi, sembra esser questa la “strategia” di Wall Street, insensibile agli scossoni della politica ed ai moniti che arrivano dalla Fed. Sembra che questa calma apparente, però, sia la risultanza di due forze che, andando in senso contrario, si annullano. Per anni la Fed ha guidato un rialzo borsistico che non ha precedenti, l’aiuto dato immediatamente all’economia è

    Continua ...
  • Dow Jones irrefrenabile
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Gli indici borsistici di tutto il mondo finiscono la seduta in rosso, ma lui no! Il Grande Vecchio li sfida tutti e vince, sale anche oggi e ritocca nuovamente il proprio record storico. Il Dow Jones (+0,15%) ha concluso la seduta a 21.830,31 punti, massimo assoluto. Cambiano i suonatori, ma non la musica, se ieri infatti trovavamo American Express (+1,13%) in fondo alla classifica, oggi lo

    Continua ...
  • Nasdaq: e nove!
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Nona seduta consecutiva rialzista per il Nasdaq che continua a polverizzare ogni precedente record storico, per l’indice dei titoli tecnologici sembra proprio che non ci siano limiti alla salita. Due settimane fa discutevamo fin dove il Nasdaq avrebbe potuto scendere, quando, improvvisamente, ha cambiato repentinamente direzione mettendo a  segno nove sedute rialziste di fila e sbaragliando

    Continua ...
  • Nasdaq che sta succedendo?
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Giornata semifestiva a Wall Street, domani è il famoso 4 Luglio quindi per gli Stati Uniti una grande festa, nonostante ciò la seduta a New York è stata tutt’altro che banale o scontata. Mentre il Dow Jones (+0,61%) infatti ha stabilito il nuovo massimo assoluto in intraday (a 21.562,75 punti) ed il secondo miglior fixing di sempre (a 21.479,27 punti),  il Nasdaq (-0,49%) ha chiuso in

    Continua ...
  • Wall Street: la situazione si complica
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Ancora vendite a pioggia sulle Borse Usa ed a farne le spese in particolare il Nasdaq (-1,44%), ricordiamo però che l’indice dei titoli tecnologici, in questo 2017, finora aveva messo a segno un’eccellente rialzo ed anche dopo la disfatta odierna la performance da inizio anno rimane comunque decisamente interessante (+14,1%). Occhi tutti puntati sul mercato valutario, il dollaro si è

    Continua ...
  • Wall Street sbanda, il Nasdaq affonda
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Facebook (-1,96%), Amazon (-1,73%), Microsoft (-1,87%), Google (-2,47%), Apple (-1,43%), il FAMGA ha avuto un’altra giornata amara, qualcuno comincia a credere che i super-colossi del Nasdaq abbiano corso un po’ troppo ed è arrivato il momento di tirare i remi in Barca. L’emblema di tutto ciò è Warren Buffett che lo scorso febbraio aveva annunciato di avere in portafoglio 123 milioni

    Continua ...
  • Nasdaq: ma cosa è successo?
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Incredibile! La seduta a Wall Street parte normalmente, i principali indici salgono andando a ritoccare come sempre i massimi storici … poi … improvvisamente, sul Nasdaq ... piovono vendite. Si pensa a qualche presa di profitto, nel frattempo, tuttavia, il Dow Jones e lo S&P500 rimangono sopra la parità, col passare del tempo, però, le vendite sul Nasdaq assumono dapprima le

    Continua ...
  • Wall Street in attesa di novità
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Dopo i livelli record con i quali era terminata la scorsa settimana, i principali indici di Borsa Usa oggi “si sono riposati”. Giornata tranquilla a New York, davanti alle performances abbiamo dei segni meno ma i ribassi sono stati davvero contenuti. La rottura fra alcuni Stati arabi ed il Qatar che, ricordiamolo, è lo Stato con il più alto Pil pro-capite al mondo, non ha avuto

    Continua ...
  • Wall Street non si ferma, anzi accelera
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    1.000 dollari, anzi, per la precisione 1.006,73 dollari, è quanto vale una azione Amazon (+1,08%), ma anche 996,12 dollari per una azione Google (+0,79%) e 155,45 dollari per una azione Apple (+1,48%) e 153,61 dollari per una azione Facebook (+1,37%) e 71,76 dollari per una azione Microsoft (+2,37%) e per chiudere col botto 254,53 dollari per avere una azione Broadcom (+8,50%). Forse non

    Continua ...
  • Wall Street festeggia la debolezza del dollaro, Nasdaq al record storico
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Il mercato, però, rimane un po’ più cauto del previsto. Alla partenza delle contrattazioni il dollaro è stato scambiato a 1,09198 rispetto all’euro, ma quel valore è rimasto anche il massimo di giornata, quindi … Insomma il mercato, Oltre Oceano, ha sostanzialmente cercato di partecipare alla festa, ma anziché stappare una “magnum” si è accontentato di una bottiglia di spumante

    Continua ...
Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale