• Wall Street rimane sui massimi storici, grazie … alla paura
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    I listini di Borsa americani non ne vogliono sapere di scendere ed ecco che anche in una giornata come quella odierna,  nella quale le Piazze di tutto il mondo hanno subìto perdite, in alcuni casi, come quello di Francoforte, anche pesanti, a New York i principali indici hanno terminato la seduta praticamente sulla parità. Potremmo dire Wall Street ultimo baluardo, sembra però che a tener

    Continua ...
  • Nasdaq: e nove!
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Nona seduta consecutiva rialzista per il Nasdaq che continua a polverizzare ogni precedente record storico, per l’indice dei titoli tecnologici sembra proprio che non ci siano limiti alla salita. Due settimane fa discutevamo fin dove il Nasdaq avrebbe potuto scendere, quando, improvvisamente, ha cambiato repentinamente direzione mettendo a  segno nove sedute rialziste di fila e sbaragliando

    Continua ...
  • Wall Street risorge immediatamente
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Il mondo non può permettersi una contrazione di Wall Street, per l’Europa sarebbe un vero disastro, quindi le parole del vicepresidente della Bce, Vitor Constancio, sono andate in questo senso. Draghi ieri aveva provato a dire un pezzo, seppur minimo, di verità, e già stava succedendo il finimondo, basta questo per capire in quale situazione ci troviamo. Ed allora il “vice” ha

    Continua ...
  • Dow Jones: ancora un record storico
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    L’indice più vecchio del mondo è irrefrenabile, sebbene i titoli del comparto tecnologico abbiano tutti terminato la seduta in calo e nonostante i titoli del comparto petrolifero abbiamo subito forti vendite, alla fine, il Dow Jones (+0,22%), ha continuato imperterrito la propria  incontenibile ascesa, stabilendo anche oggi nuovi record storici. E’ accaduto di tutto, sono stati

    Continua ...
  • Wall Street in attesa di novità
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Dopo i livelli record con i quali era terminata la scorsa settimana, i principali indici di Borsa Usa oggi “si sono riposati”. Giornata tranquilla a New York, davanti alle performances abbiamo dei segni meno ma i ribassi sono stati davvero contenuti. La rottura fra alcuni Stati arabi ed il Qatar che, ricordiamolo, è lo Stato con il più alto Pil pro-capite al mondo, non ha avuto

    Continua ...
  • Fantastica Wall Street, nuovi record storici
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Oggi, primo giugno 2017, il Dow Jones fa segnare al fixing 21.144,18 punti, lo S&P500 2.430,06 punti ed il Nasdaq 6.246,83 punti. Sono i nuovi massimi storici per i tre più importanti indici della Borsa americana. Cosa vuol dire? Significa che mai, nella storia, la media dell’avvaloramento dei titoli che compongono questi celeberrimi indici era stato così alto. Quindi mai nella

    Continua ...
  • Wall Street termina sulla parità
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Variazioni minime per i tre maggiori indici di Borsa americani, ma ciò è bastato a ritoccare i massimi assoluti per quanto riguarda lo S&P500 (+0,03%) a 2.415,82 punti ed il Nasdaq (+0,08%) a 6.210,19 punti, frazionale ribasso invece per il Dow Jones (-0,01%) a 21.080,28 punti. Insomma New York non si smentisce, tutti dicono che il mercato americano è caro, che  sarebbe preferibile

    Continua ...
  • Wall Street, nuovi record storici
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    E sei! Sesta seduta rialzista consecutiva per tutti e tre i principali indici borsistici americani. Il Dow Jones (+0,34%) fa segnare il miglior fixing di sempre dopo quello dello scorso primo marzo, per lo S&P500 (+0,44%) ed il Nasdaq (+0,69%), invece, si tratta dell’ennesimo record storico. Lo S&P500 conclude le contrattazioni a quota 2.415,07 punti mentre il Nasdaq a 6.205,26

    Continua ...
  • Il mondo ha bisogno di una rivoluzione liberale
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Il Dow Jones e lo S&P500 cercano un assestamento, mentre il Nasdaq vola verso vette inviolate giorno dopo giorno. Forse poteva essere prevedibile, ma a mio parere si sono superati tutti i limiti. Continua così una situazione paradossale, si acquista in Borsa perché “non si può fare altro” ed allora mentre per le aziende tradizionali le bolle speculative si evidenziano presto, ci si

    Continua ...
  • Wall Street: le minute del FOMC spaventano il mercato
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Seduta dai due volti a New York, una prima parte straordinariamente positiva con gli indici americani che stavano guadagnando quasi un punto percentuale, ed una seconda parte caratterizzata da una gragnola di vendite. Bilancio? I tre principali indici americani hanno concluso la giornata in calo, il Dow Jones (-0,20%) ha maggiormente limitato le perdite, lo S&P500 (-0,31%) ha lasciato

    Continua ...
Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale