• Calenda: cronologia di un fallimento
    Giancarlo Marcotti 1 Commento

    Che Calenda fosse, nella migliore delle ipotesi, un pessimo negoziatore (mettiamola così, non vogliamo nemmeno prendere in considerazione altre congetture), lo avevamo capito tutti. E’ stato infatti letteralmente umiliato da un ragazzino come Di Maio che, sulla vendita dell’Ilva, in qualche settimana, ha ottenuto delle condizioni enormemente migliori per il nostro Stato (e per i lavoratori

    Continua ...
  • DIRITTI TV: l’accordo
    Redazione Commenta per primo

    Trovato l'accordo per l'assegnazione dei diritti tv della Serie A 2015-2018. Secondo le ultime indiscrezioni, la Lega Calcio ha trovato una soluzione che permetta di aggiudicare le licenze per le partite del prossimo triennio. Tutta la Serie A sarà trasmessa su Sky e le big anche su Mediaset. In particolare, Sky si è aggiudicata 380 partite (i pacchetti A, C e D) e Mediaset 248 (il pacchetto

    Continua ...
  • Rottamazione cartelle, dl Salva Roma, TASI: dietrofront
    Redazione Commenta per primo

    Tanto per non cadere in un tranquillo riposo, fermi tutti, si ricambia. Nuovo Governo ma vecchio stile di lavoro!!! Via libera dal Cdm a una serie di provvedimenti, dal nuovo Salva Roma e all'aumento dell'aliquota Tasi, la tassa sui servizi indivisibili. Il via libera consentirà ai comuni di innalzare le aliquote per finanziare le detrazioni. Sulla Tasi «per ciascuna tipologia di

    Continua ...
  • La Champions a Mediaset. L’Europa League a Sky
    Redazione Commenta per primo

      Tutti i match in diretta e gli highlights di Champions League per il triennio 2015-2016, 2016- 2017, 2017-2018 saranno esclusiva dell'importante azienda italiana. Sky, intanto, si aggiudica i diritti per l'Europa League Ci sarà una novità per quanto riguarda le prossime tre edizioni della Champions League, le edizioni del triennio 2015-2016, 2016- 2017, 2017-2018, infatti, saranno

    Continua ...
  • Rai: 408 milioni di perdite in 5 anni. Mediaset e Sky in attivo
    Giancarlo Marcotti Commenta per primo

    Un pozzo senza fondo, che – peraltro – incassa pure il canone. La Rai regala poche gioie e molti dolori alle casse dello Stato: tra il 2008 e il 2012 il gruppo televisivo pubblico ha accumulato 408 milioni di euro di perdite,distribuito zero dividendi al Tesoro (l’ultima cedola risale al 2004) e visto esplodere il debito finanziario (da 12 a 377 milioni).  Un risultato, emerge da

    Continua ...
Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale