Torna il terrorismo a New York. Borse euforiche battono tutti i record

Giancarlo Marcotti Commenta per primo

Una volta ci dicevano che le Borse scendevano per gli atti terroristici, ora invece salgono, anzi di più, superano ogni massimo, anzi di più, i mercati azionari sono invasi da una vera e propria euforia collettiva, tutti vogliono comprare e l’ultima cosa che si guarda è il prezzo, non importa quanto costano i titoli ciò che è certo è che domani costeranno ancora di più, quindi … comprare, comprare e comprare.

Nessuno, però, ci spiega il perché … perché gli atti terroristici fanno salire le Borse?

Forse perché servono a impaurire la popolazione e quindi a far accettare a tutti una limitazione della propria libertà?

Forse perché un popolo impaurito arriva ad accettare anche un proprio impoverimento?

Certo, chi parla degli schiavi d’Egitto che hanno costruito le piramidi? Nessuno! Mentre alla storia sono passati i Faraoni con i loro immensi tesori.

Ebbene, forse era stato dato troppo al popolino, e non se lo meritava, era giunto il momento di far capire che tutto ciò di cui ha goduto finora gli era stato concesso, ma non per sempre, in ogni momento gli poteva anche essere tolto, e con il terzo millennio è cominciata questa “campagna”.

Ci voleva un fatto devastante, qualcosa come l’11 settembre, cioè un fatto talmente eclatante da poter annunciare a tutto il mondo che … NULLA SARA’ PIU’ COME PRIMA.

E così è stato!

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro  

Articoli correlati

Video
I più letti
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale