Un corso per fare forex trading online

Redazione Commenta per primo

Cominciare a operare nel mondo del forex trading online è semplice e rapido: bastano pochi secondi e una carta di credito per iniziare subito ad investire la cifra che si desidera. Conviene però ricordare che tale tipo di investimento è fortemente rischioso: meglio spendere del tempo per imparare al meglio l’attività che si intende intraprendere, prima di rischiare il proprio denaro.

La realtà di un mercato in costante espansione
Sono sempre più numerose le persone che si dedicano al forex trading, attirate dalla prospettiva di guadagnare molto e velocemente. Alcuni trader in effetti riescono a vivere di forex, che è la loro principale attività quotidiana. Per passare dal primo investimento al guadagnare però spesso si perde parte del capitale, pagando di tasca propria gli errori del neofita. Il forex trading è una tipologia di investimento che si può effettuare 24 ore al giorno, durante tutti i giorni della settimana, escluso il week end: chi ha del tempo libero vi può dedicare ore intere. Se non si parte da una solida base di conoscenze, adatte a contenere il rischio dei nostri investimenti, si tende a perdere una buona quantità di soldi, prima di cominciare a guadagnare.

I corsi online
Per evitare di apprendere come funziona il forex attraverso il meccanismo di prove ed errori, conviene sfruttare le risorse che si possono trovare in rete. Come prima cosa è importante seguire alcuni corsi, o anche dei tutorial o delle guide. Tipicamente sono gli stessi broker forex che forniscono ai loro clienti questo tipo di prodotti, ma in rete se ne possono trovare di tutti i generi. Alcuni possono anche costare qualche euro, che però sono bene investiti, in quanto ci danno maggiori speranze di guadagnare qualche euro con i nostri investimenti futuri.

Contenere il rischio
conoscere al meglio l’attività che si intende svolgere permette di contenere fortemente il rischio di perdere parte del capitale. Del resto gli investimenti nel forex trading sono a rischio elevato: è possibile guadagnare cifre vicine al 75-80% di quanto investito, così come perdere tutto il capitale. Molti broker permettono anche di sfruttare il meccanismo della leva finanziaria, cosa che aumenta notevolmente il rischio, perché in caso di investimento che non va a buon fine si possono perdere cifre molto superiori a quelle investite.

Quanti soldi investire
Inizialmente chi si avvicina al forex per la prima volta tende a contenere il rischio di perdita con un investimento minimo, spesso inferiore ai 200 euro. Il ragionamento ha una sua logica: se apro un conto presso un broker consoli 200 euro, al massimo perderò quelli. Purtroppo però avere un capitale così basso comporta anche la necessità di fare piccoli investimenti: se vanno a buon fine, il guadagno è minimo, e non riescono a coprire le eventuali perdite. Occorre invece valutare di immettere nel conto per il forex almeno 4-500 euro, considerando poi che, per iniziare questa attività, occorre avere a disposizione almeno 1.500-2.000 euro. Solo così si può operare per un periodo di tempo sufficientemente lungo da permetterci di apprendere come si fanno investimenti remunerativi nel forex.

Video
I più letti
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale