Vola Wall Street, l’Europa arranca

Giancarlo Marcotti Commenta per primo

Bene Piazza Affari

Bancari, industriali e utilities trascinano al rialzo il Ftse Mib frenato dai petroliferi. Svetta Prysmian. Nuovi massimi per Diasorin e Poste Italiane.

Era facilmente prevedibile, dopo la discesa di ieri, oggi, le precisazioni di Powell, e la ritrovata fiducia che il Presidente della Fed in futuro soggiacerà ai desideri di Trump, hanno fatto invertire la Borsa americana, nuovamente proiettata verso i massimi storici.

In Europa si guarda agli Stati Uniti con invidia, Trump da quando è stato eletto ha fatto salire la Borsa in maniera esponenziale, America First non è risultato solo uno slogan, ma una promessa mantenuta.

Praticamente sulla parità Londra (-0,0%), salgono Francoforte (+0,5%) e Parigi (+0,7%).

A Milano il nostro Ftse Mib (+0,79%) mette a segno ancora la migliore performance grazie in particolare alla giornata positiva dei titoli industriali, bancari e delle utilities.

Sul fondo i petroliferi. Maglia nera a Tenaris (-4,08%), ma i ribassi hanno interessato anche Saipem (-0,82%) ed Eni (-0,76%).

Continui anche il periodo di buio di Buzzi Unicem (-1,85%).

Ma soffermiamoci ora sulla parte alta della classifica. Dopo il rimbalzino della vigilia Prysmian (+3,54%) si conferma tornando a dare l’attacco a quota 20 euro.

La palma di titolo del giorno se la devono però dividere Diasorin (+2,86%) e Poste Italiane (+0,99%) che ritoccano per l’ennesima volta i loro massimi assoluti.

Positiva, come anticipato, la seduta dei titoli bancari, rimbalzano infatti tutti i titoli del settore a partire da Bper Banca (+2,67%), ma sale di oltre due punti percentuali anche Intesa Sanpaolo (+2,02%).

Si riavvicina ai propri record storici Ferrari (+2,57%) tornata nuovamente in area 150 euro, e fa felici i suoi azionisti UnipolSai (+2,38%).

Tornano a salire anche le utilities, dopo sette ribassi di fila inverte la rotta in particolare Italgas (+2,10%).

Al momento a Wall Street il Dow Jones e lo S&P500 guadagnano quasi un punto percentuale, ancora più brillante il Nasdaq (+1,4%).

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

 

Articoli correlati

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
I più letti
Posts not found. Pleae config this widget again!
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale