Wall Street inizia col botto. Boom del Nasdaq che supera quota 7.000!!!

Giancarlo Marcotti Commenta per primo

Il nuovo anno non poteva avere un inizio migliore per Wall Street, i titoli tecnologici, poi, hanno registrato un vero e proprio boom, l’indice Nasdaq ha superato per la prima volta un livello che fino a qualche mese fa sembrava “lunare”: quota 7.000 punti!

Ricordiamo tutti (almeno quelli meno giovani) la cosiddetta bolla internet, scoppiata nel 2000. Il Nasdaq, in quella occasione, appena superata quota 5.000 punti, crollò di colpo tornando a quota 1.100 punti, da lì un progressivo recupero fino ad arrivare nel 2007 a quota 2.700 punti.

A quel punto scoppiava la bolla subprime, ed il Nasdaq ripiombava sotto quota 1.300 punti. In molti prevedevano che non avremmo mai più rivisto quota 5.000 se non in un altro …. millennio!

Ed invece?

Ed invece eccoci qui a distanza di nove anni ad aver traguardato, non solo quota 5.000, ma, addirittura, ad essere arrivati su quota 7.000 punti.

Il mercato è impazzito?

Forse, ma dobbiamo effettivamente riconoscere che il mondo è cambiato, oggi ci sono miliardi di zombies che passeggiano per le strade di tutto il mondo, inebetiti, con lo sguardo perso e calamitato verso uno schermo di 5 pollici.

Anche questo contribuisce a spiegare un Nasdaq a 7.000 punti. Qualcuno, tuttavia, potrebbe spaventarsi nel guardare il grafico del Nasdaq negli ultimi 30 anni.

Stupefacente, inoltre, l’andamento dell’ultimo anno e mezzo, sei trimestri di mirabolante crescita continua, ed il settimo, nato oggi sotto tutti i migliori auspici, va nello stesso solco.

Che dire?

Il mercato non ha già incorporato tassi di crescita insostenibili?

La risposta che ha dato oggi il mercato a questa domanda è chiaramente: NO. Ma ci si deve chiedere se non esista un limite, occorre domandarsi se negli ultimi nove anni abbiamo scoperto l‘elisir della felicità, quello della ricchezza e della prosperità senza fine.

O forse viviamo all’interno di un mondo governato da oligarchi e ne siamo felici?

Guardando questo grafico del Nasdaq … sembrerebbe proprio di sì!

 

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

Articoli correlati

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
I più letti
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale