Wall Street non si ferma

Giancarlo Marcotti Commenta per primo

Ancora in guadagno gli indici Usa

Rimbalzano i titoli bancari, continua a salire Boeing e si rivedono frecce versi sui farmaceutici. Apple fa salire Google, e scendere Microsoft.

Forti volumi, come di consueto nel giorno delle tre streghe, ma il risultato non cambia, arriva così l’en-plein per il Dow Jones: cinque sedute, cinque rialzi. E dodicesimo guadagno nelle ultime quattordici sedute.

Ma c’è di più, come era accaduto ieri al Dow Jones, oggi anche lo S&P500, per la prima volta da inizio anno, fa segnare una performance positiva nel 2016, terminando sulla soglia dei 2.050 punti.

A portare ulteriore ottimismo le parole di ben tre importanti Presidenti della Fed, Dudley a New York, Rosengren a Boston e Bullard a St. Louis, che hanno ribadito quanto già anticipato dalla Yellen mercoledì scorso.

Non è stato dato un gran peso al calo dell’indice relativo alla fiducia dei consumatori calcolato dall’Università del Michigan, sceso a 90 punti dai precedenti 91,7 punti.

Sul fronte valutario da segnalare l’apprezzamento del dollaro sceso sotto quota 1,13 nei confronti dell’euro, un fatto che ha avuto ripercussioni anche sul prezzo del petrolio che oggi è sceso sul Nymex di un paio di punti percentuali.

L’annuncio dell’aumento del proprio programma di buyback ha spinto al rialzo JP Morgan e tutto il comparto bancario, giornata di rimbalzo, sul Nasdaq, per il comparto biotecnologico.

Dow Jones (+0,69%) svetta Goldman Sachs (+3,07%) che sembra poter riprendere la strada della risalita, stesso discorso per JP Morgan (+2,94%) e continua il costante recupero di Boeing (+2,49%)

Brutta seduta per Microsoft (-2,14%) dopo la notizia che iCloud sposterà alcuni servizi su Google, in calo anche Wal-Mart (-0,74%) e Verizon (-0,73%).

S&P500 (+0,44%) salgono Bank of America (+2,91%), Eli Lilly (+2,74%) ed Abbvie (+2,26%)

In calo Comcast (-1,63%), AT&T (-1,43%) e Schlumberger (-1,37%).

Nasdaq (+0,43%) gran rimbalzo per Western Digital (+6,57%), vola sul massimo dell’anno Seagate Tech (+4,70%) quindi Biomarine Pharma (+4,68%)

Finiscono la settimana con un ribasso Tripadvisor (-1,53%), Amazon (-1,32%) e Paypal (-1,30%).

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

Articoli correlati

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale