Wall Street risorge immediatamente

Giancarlo Marcotti Commenta per primo

Il mondo non può permettersi una contrazione di Wall Street, per l’Europa sarebbe un vero disastro, quindi le parole del vicepresidente della Bce, Vitor Constancio, sono andate in questo senso.

Draghi ieri aveva provato a dire un pezzo, seppur minimo, di verità, e già stava succedendo il finimondo, basta questo per capire in quale situazione ci troviamo. Ed allora il “vice” ha rettificato subito, naturalmente Draghi non si era espresso in quei termini, è stato  … “il mercato” che non ha capito.

Ha frainteso …

quindi?

Quindi, per l’amor del cielo, non cambia nulla, la Bce continuerà ad inondare il mercato di liquidità fino allo sfinimento.

C’è solo qualcosa che andrebbe spiegato da parte del famoso “mercato”, perché il cambio euro/dollaro ha creduto alle parole di Constancio solo per un quarto d’ora? Il cross infatti ha subito un vero contraccolpo passando fulmineamente da 1,1375 a 1,13 ma in pochi minuti è tornato in area 1,133 e, dopo nemmeno due ore è arrivato addirittura a superare il livello di partenza attestandosi in area 1,138!!!

Ma torniamo alle Borse, l’euforia degli operatori ha riguardato tutti i principali indici a stelle e strisce, in particolare, però, gli acquisti si sono indirizzati verso Time Square, il Nasdaq (+1,43%), infatti, ha registrato un forte guadagno dopo la sberla ricevuta ieri.

Probabilmente se non fosse arrivata l’immediata inversione a U si sarebbe prodotta una pericolosa spirale ribassista che la seduta odierna ha immediatamente disinnescato.

Dollaro debole … Borsa forte, che vogliono di più gli americani?

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

Articoli correlati

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
I più letti
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale