Wall Street: il solito massimo storico per il Dow Jones

Giancarlo Marcotti Commenta per primo

Ormai non fa più notizia, il Dow Jones continua a salire e ritocca giornalmente il proprio massimo assoluto, oggi al fixing ha fatto segnare 19.796,43 punti. Siamo alle solite, le vendite sui titoli di Stato finiscono a Wall Street gonfiando artificialmente la Borsa americana.

Solo in questo modo si spiegano questi numeri:

Nelle ultime 25 sedute l’indice Dow Jones ha terminato in guadagno per ben 21 volte.

E le quattro volte che non è salito ha avuto ribassi quasi insignificanti (-0,29%, -0,19%, -0,28% e -0,11%), insomma, quasi quasi non dovremmo nemmeno chiamarli ribassi.

In queste 25 sedute per ben 15 volte ha ritoccato il proprio massimo storico, nelle ultime sei sedute anche consecutivamente.

Sempre in queste 25 sedute ha guadagnato 1.908,13 punti ossia il 10,67%!!!

Ed infine la quotazione odierna del Dow Jones supera di 1.992,52 punti (ossia del 11,19%) la propria quotazione media degli ultimi dodici mesi.

Mi sembra ce ne sia abbastanza per dire che ci troviamo all’interno di una bolla speculativa.

Quanto grande?

Beh! Fate voi.

Oggi sono scesi i titoli bancari, ed allora ci ha pensato la grande distribuzione ed i beni di largo consumo, oltre ai petroliferi,  a compensare i ribassi.

Insomma una rotazione settoriale vorticosa, ed il risultato non cambia.

Vediamo cosa accadrà mercoledì quando la Fed annuncerà la propria decisione sui tassi (consenso +0,25%) e soprattutto che reazione avrà il mercato a quanto dirà Janet Yellen. Visto che la Presidentessa mai ha stupito il mercato rimanendo fedele al proprio cliché di “colomba”, non mi aspetto grosse novità, i tassi continueranno a rimanere bassi per un lungo periodo.

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

Articoli correlati

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale