Alessandra Mussolini esilarante

Devo pubblicamente ringraziare la Senatrice Mussolini per il suo intervento in aula perché mi ha regalato minuti di sano e spontaneo divertimento, mi sono spanciato come da tempo non mi accadeva.

Visto poi che i medici indicano nella risata e nel buon umore un potente “farmaco” molto efficace, senza controindicazioni e, cosa che non guasta, soprattutto gratuito, le devo ancor di più essere grato.

Vorrei però aggiungere una annotazione, tutti i media hanno titolato che la senatrice Mussolini ha “imitato” oppure “sfottuto” il Presidente della sezione feriale della Corte di Cassazione, Antonio Esposito, non è così, le parole pronunciate dalla parlamentare del Pdl sono la trascrizione precisa dell’intervista telefonica che “l’alto” Magistrato ha rilasciato al Mattino di Napoli.

Nessuna presa in giro, quindi, (al massimo il Presidente Esposito si prende in giro da solo), ma soltanto la fedelissima riproduzione del vernacolo napoletano, delle pause, degli innumerevoli cioè (saranno stati trent’anni che non ne sentivo così tanti in un discorso) che il Giudice partenopeo ha utilizzato e che tutti noi abbiamo potuto ascoltare nell’audio che il Mattino di Napoli ha messo a disposizione di tutti per “smentire” la patetica smentita del Presidente Esposito.

Vi confesso che da italiano mi sono vergognato per l’umiliazione che il TG1 (e non la senatrice Mussolini!) ha riservato al Magistrato napoletano, nel telegiornale più importante ed autorevole d’Italia, infatti, mentre veniva mandato in onda l’audio dell’intervista rilasciata dal Presidente Esposito, sotto scorrevano i sottotitoli in italiano, nemmeno stesse parlando uno scugnizzo di Scampia.

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro