L’Antitrust costringe UnipolSai a svendere a prezzi di saldo Milano Assicurazioni alla tedesca Allianz

Allianz aveva il coltello dalla parte del manico, se non avesse ceduto Milano Assicurazioni, infatti, per UnipolSai sarebbe stato un dramma ed il gruppo italiano ha così dovuto capitolare ed applicare uno sconto minimo del 12%, ma non è neppure detto che il prezzo possa scendere ancora.

Si parlava di un prezzo minimo di 500 milioni di euro ed invece ci si è fermati ad una somma massima di 440 milioni di euro. 

Ora vediamo come reagirà lunedì Piazza Affari, naturalmente l’Ad di Unipolsai, Carlo Cimbri, parla di “tutela per gli stakeholder” e di “prezzo in linea con le condizioni di mercato”, la realtà è che i tedeschi hanno approfittato della insensata rigidità dell’Antitrust che non ha voluto rimandare a dopo l’ormai imminente (si spera) riforma dell’Rc auto che, abbattendo i costi per le Compagnie, ne aumenterà, di fatto, il valore di mercato.

Autolesionisti come gli italiani al mondo non ne esistono, siamo rigidi con una nostra azienda e ne avvantaggiamo nel contempo una tedesca, speriamo proprio che dietro a questa “inflessibilità” l’Antitrust abbia voluto solo dare un immagine di “serietà” e “rigore” e non ci siano altre motivazioni molto meno nobili. 

 Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro