Renzi e Grasso assistono all’Olimpico alla vergogna dell’Italia

Che figuraccia, il Premier Renzi ed il Presidente del Senato, Grasso (Napolitano molto più scaltro e furbo, da buon napoletano, se ne è rimasto rintanato al Quirinale), si accomodano in Tribuna d’onore allo stadio Olimpico ed assistono ad uno degli spettacoli più vergognosi della storia repubblicana del nostro Paese.

Se ne erano già viste di tutti i colori negli stadi italiani, praticamente sempre semivuoti e frequentati quasi esclusivamente da personaggi inqualificabili, ma ieri sera si è raggiunto il colmo proprio per la presenza in Tribuna di Renzi e Grasso cioè di due fra le più alte cariche dello Stato.

Lasciare decidere al capo ultrà del Napoli, conosciuto con il vezzeggiativo di “A’ Carogna” che non lascia adito a dubbi sulla moralità della persona, è proprio l’ultimo atto di uno Stato che non c’è più.

Nelle prigioni italiane, invece, ci sono persone per bene che hanno il torto di dire candidamente che in questa Italia non ci vogliono stare e vogliono vivere in una nuova Repubblica Veneta.

Capite la deriva verso la quale sta sprofondando l’Italia? E’ in un Paese così, cari lettori, che voi volete far crescere i vostri figli?

Una qualsiasi persona dotata di un minimo di amor proprio, al posto di Renzi, ieri sera avrebbe rimesso il proprio mandato e presentato le proprie irrevocabili dimissioni da Presidente del Consiglio.

Io mi domando, ma come fa una persona del suo ruolo ad andarsene a dormire bellamente ed al risveglio guardarsi allo specchio senza provare vergogna? Come può continuare a restarsene a Palazzo Chigi, dopo che il Paese che egli governa e rappresenta ha fatto una simile figura davanti al mondo?

Ed ancora mi chiedo.

Se ne rende conto Renzi che è umiliante per lui rimane al suo posto dopo quanto accaduto?

Se ne rende conto oppure è talmente ebete da non accorgersene?

E’ l’unico dubbio che mi rimane.

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro