Marcello Foa, nuovo Presidente della Rai. Grande!!! (Ma che c’entra Salini???)

Giancarlo Marcotti Commenta per primo

Alla Presidenza della Rai viene nominato il più grande giornalista italiano, una delle pochissime persone per la quale ho una immensa stima, Marcello Foa.

Mi dico: questo sì che è il cambiamento!!! Ed ora …

Fuori dalle “scatole” tutti quei giornalisti corrotti, falsi e venduti che popolano gli studi Rai.

Fuori dalle “scatole” quelle pseudo giornaliste arrivate in video per motivi non certo nobili.

Fuori dalle “scatole” tutti quei personaggi strapagati, insulsi e privi di dignità.

Ed allora …

Dopo alcune nomine dell’esecutivo perlomeno “discutibili” se non “rivedibili” come quella di Tria al Ministero dell’Economia e quella di Moavero Milanesi agli Esteri.

Dopo alcune nomine in Enti pubblici perlomeno “discutibili” se non “rivedibili” come quella di Massimo Tononi alla presidenza della Cassa Depositi Prestiti e soprattutto quella di Fabrizio Palermo come Amministratore Delegato.

Insomma quando stavo per chiedermi: ma dov’è il cambiamento se si nominano questi personaggi? Quando stavo per manifestare tutta la mia delusione per le scelte del Governo giallo-verde ecco che arriva la sorpresa che fa felice il mio cuore:

Marcello Foa!!! Marcello Foa!!!

IL PIU’ GRANDE GIORNALISTA ITALIANO

PRESIDENTE DELLA RAI!!!

Sto per gridare ai quattro venti tutta la mia gioia quando leggo che Amministratore Delegato è stato nominato Fabrizio Salini.

Fabrizio Salini???

Quello di Stand By Me???

Quella feccia di società della Simona Ercolani (la moglie di Rondolino). La società che curava la propaganda politica di Renzi?

Ma è proprio quel Fabrizio Salini?

Non riesco a capacitarmi, rimango sbigottito, basito.

L’unica spiegazione che riesco a darmi è che abbiano voluto “premiarlo” per aver consigliato a Renzi, durante la campagna referendaria, di presentarsi su tutte le reti ed in tutte le trasmissioni televisive annunciando che se avrebbe perso il referendum si sarebbe ritirato per sempre dalla politica.

Come sappiamo, proprio per questo Renzi ha perso il referendum, poi lui, la Boschi, e tutti gli altri turborenziani non si sono ritirati dalla politica, ma se non avessero perso quel referendum oggi non avremmo un Governo Lega-M5S.

Insomma lo devono aver premiato per aver “distrutto” Renzi.

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro  

Articoli correlati

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale